26, Giugno, 2022

Infiltrazioni dal tetto del Palazzetto appena ristrutturato, è polemica. Bertini: “Sia fatta chiarezza”. Avanti Montevarchi: “Una sconfitta per la comunità”

Più lette

In Vetrina

L’infiltrazione d’acqua dal soffitto del Palazzetto dello Sport di Montevarchi, riaperto solo a fine gennaio, è già finita al centro delle polemiche. Il caso è esploso dopo che ieri sera è stata prima sospesa e poi rinviata la partita fra la Fides Montevarchi e Castelfiorentino. Oggi le reazioni politiche non si fanno mancare.

Elisa Bertini, capogruppo del PD, attacca: “Oggi tutta la città parla di quanto accaduto ieri sera al Palazzetto dello sport di Montevarchi. Per la prima volta è stata rinviata un’importante partita di campionato della Fides Montevarchi a causa di infiltrazioni d’acqua dal tetto, che hanno reso inagibile il campo nonostante gli interventi degli addetti.
È un fatto grave per la società Fides alla quale va tutta la mia solidarietà e attenzione ma anche per tutta la nostra città. Dopo poco più di 2 mesi dalla fine dei lavori di ristrutturazione, solo perché non è piovuto per mesi, è accaduto quello che forse in tanti sapevano già. Piove dal tetto! Purtroppo quando si utilizzano copiosi investimenti pagati dalla comunità, per realizzare opere nella metà del tempo necessario per il solo scopo propagandistico elettorale queste sono le “normali” conseguenze”.

“Mi farò carico di domandare nel prossimo consiglio comunale alla nostra sindaca con quali risorse il comune intenderà ripristinare i lavori non eseguiti correttamente – continua Bertini – e oltre ai danni materiali, chi ripagherà il danno morale alla società, ai giocatori, agli istruttori e a tutte le persone che quotidianamente operano senza alcun fine economico ma di solo volontariato? È normale e sicuro far correre sotto a quella copertura giocatori e bambini dei settori giovanili di società che pagano per usufruire di una struttura ancora in queste condizioni? Non si tratta di cercare colpe e di puntare il dito, si tratta di eseguire i lavori a regola d’arte e di controllare, perché ne va del benessere, della salute e dei soldi tutti i Montevarchini! Purtroppo non è la prima volta che accade una cosa del genere, già nel dicembre scorso nella nuova scuola di Levanella si mandavano i bambini a casa per infiltrazioni di acqua nel soffitto di una classe. Adesso è davvero arrivata l’ora della chiarezza, quando si tratta di salute ed incolumità dei cittadini non si scherza! Errare è umano, eseguire i lavori pubblici a regola d’arte un obbligo come un obbligo per il comune vigilare sulla corretta esecuzione ma sembra che a Montevarchi anche qui su faccia acqua da tutte le parti”.

Anche il gruppo di Avanti Montevarchi ha mosso critiche per l’accaduto: “Dopo che il nostro Consigliere Comunale Fabio Camiciottoli nel Consiglio del 24 febbraio pose il tema delle infiltrazioni d’acqua del Palazzetto dello Sport, dopo le risposte dell’assessore ai lavori pubblici poco convincenti che assomigliano ad un rimando nel più classico stile di rilanciare la palla… Oggi, dopo che nei giorni scorsi si era ripresentato il problema, apprendere che ieri sera è stata sospesa l’importante incontro della prima squadra della Difesa per l’ennesima infiltrazione è una sconfitta per tutta la comunità.
Il percorso intrapreso dall’Amministrazione non ci ha mai convinto e lo abbiamo sempre contestato ma adesso serve un assunzione di responsabilità da parte dellAmministratore. Occorre urgentemente intervenire rimettendo in discussione anche il percorso di affidamento della gestione al privato”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati