01, Ottobre, 2022

‘Modella per una notte… Donna per sempre’, settima edizione della sfilata di moda con le pazienti oncologiche dell’Ospedale del Valdarno

Più lette

In Vetrina

Torna venerdì 1 luglio, alle ore 21:00, ‘Modella per una notte… Donna per sempre’, la sfilata di moda organizzata da ‘Andos Valdarno’ Odv, l’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, e giunta ormai alla sua settima edizione. La manifestazione a scopo benefico vede sfilare in passerella con abiti da sposa rigorosamente usati ben ventuno pazienti del reparto di oncologia del Valdarno, testimonial di bellezza, femminilità e tanto coraggio. Durante la serata non mancheranno momenti di musica e recitazione a cura della Compagnia teatrale ‘Dritto e Rovescio’ di Riccardo Vannelli, e inoltre sarà ospite speciale Loretta Pavan che racconterà la sua storia di cambiamento, solidarietà e coraggio.

Quest’anno la sede dell’iniziativa è la Piazza del Comune di Pergine, con il Comune di Laterina Pergine che partecipa all’organizzazione. “La manifestazione – spiega la neo Presidente di Andos Valdarno Odv Sabrina Cellai – dal 2014 ha ancora una volta lo scopo di promuovere un messaggio di solidarietà e speranza per coloro che stanno vivendo l’esperienza del tumore al seno e che hanno partecipato con gioia all’organizzazione della sfilata”.

“Vogliamo dimostrare a tutte le donne – sottolinea la Dott.ssa Simona Scali, fondatrice di Andos Valdarno e Direttore del Reparto di Oncologia dell’Ospedale S. Maria alla Gruccia – che anche dopo un’esperienza così forte che colpisce la donna nel corpo e nella psiche, si può ancora continuare a guardarsi allo specchio con un sorriso e mostrarsi a se stesse ed agli altri con forza ed orgoglio, belle come e più di prima!”.

Uno spettacolo che fa bene al cuore, ma che ha anche uno scopo benefico concreto: l’incasso della serata sarà infatti interamente devoluto all’acquisto del Casco Refrigerante ‘Paxman’, utile a ridurre l’incidenza dell’alopecia da chemioterapia antitumorale, che verrà donato al reparto di Oncologia dell’Ospedale del Valdarno ‘Santa Maria alla Gruccia’.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati