25, Giugno, 2022

La Traiana in dieci strappa il pari all’Aquila

Più lette

Montevarchini in vantaggio con un’autorete di Bartolucci, Casalini pareggia su rigore. Cambia tutto in testa alla classifica: il Lucignano passa al comando, i montevarchini raggiungono l’Ambra un punto più indietro. E domenica prossima è di nuovo big match

La Traiana in dieci uomini ferma sul pari l’Aquila Montevarchi: finisce 1-1, i terranuovesi possono vantarsi del record di punti strappati ai rossoblù – quattro con la vittoria dell’andata: nessuno ha fatto di meglio fin qui – e riaprono completamente la lotta al primo posto. In testa adesso c’è il Lucignano che vince 2-0 ad Ambra e domenica prossima sarà al Brilli Peri.

Bell’avvio di gara al Comunale di Terranuova davanti ad una ricca cornice di pubblico. Almeno 400 i presenti, con un centinaio di Ultras montevarchini che hanno interrotto lo “sciopero del tifo” per stare vicini alla squadra in un momento tutt’altro che semplice. Meglio il Montevarchi nei primi 20 minuti. Serie di occasioni all’8’: Dati anticipato in area dal portiere Guelfi reclama il rigore, l’arbitro lascia correttamente proseguire. Sulla rimessa, Daveri si avventa sul pallone e dal vertice destro impegna l’estremo difensore di casa alla prima parata. Guelfi si ripete sul corner successivo quando Cuccoli incorna bene di testa. Al 20’ grande occasione fallita da Casalini, liberato in area sulla sinistra. Il suo diagonale finisce di poco a lato del secondo palo. Al 27’ punizione per l’Aquila, Brocci anticipa il difensore e devia di testa, palla sul palo.

Il secondo tempo inizia con una buona notizia per l’Aquila, che torna a schierare Roberto Nofri, fuori per infortunio dallo scorso 8 dicembre. Sarà tra i migliori dei suoi. Proprio da un suo corner messo in mezzo al 5’ nasce il vantaggio aquilotto, grazie alla sfortunata autorete del difensore Bartolucci che colpisce male col ginocchio e insacca nella sua porta. Il Montevarchi ci prova con Daveri che al 17’ si invola sulla destra e mette al centro, colpo d’esterno al volo di Dati e palla poco sopra l’incrocio. Al 27’ Gili colpisce da dietro Peri a gioco già fermo per un fallo fischiato a favore della Traiana. L’arbitro lo considera fallo di reazione e non ha dubbi: rosso diretto e Traiana in dieci. La squadra di Attili non demorde, il Montevarchi controlla il possesso palla e amministra il vantaggio. Lo fa però con troppa leggerezza e senza cercare il colpo del k.o., finendo per pagare caro questo atteggiamento. Al 39’ Brocci colpisce con la mano in area e l’arbitro indica il dischetto. Rigore fiscale ma di certo non inventato. Casalini non sbaglia e firma l’1-1. L’Aquila si scuote e si butta in avanti. Al 42’ Brocci prova a farsi perdonare dopo una bella triangolazione con Cuccoli che lo smarca al limite, palla che si stampa sull’incrocio dei pali. L’ultima grande occasione è per Milighetti che da ottima posizione in area spara alto di pochissimo.

Finisce l’incontro, la Traiana festeggia il risultato, il Montevarchi si mangia le mani per non aver saputo sfruttare l’occasione del possibile ritorno in testa e ora pensa alla sfida di domenica prossima contro il lanciatissimo Lucignano, nuova capolista oggi alla settima vittoria consecutiva.
 

Articoli correlati