27, Giugno, 2022

L’Aquila torna al Brilli Peri per difendere il primato

Più lette

Buono il bilancio delle due traserte consecutive: un pareggio, una vittoria e il primo posto difeso dall’assalto di Lucignano e Ambra. La lotta però è tutt’altro che chiusa. Il Montevarchi vuole battere il Lucignano per vendicare l’1-1 dell’andata e restare al comando

Al pareggio di Montepulciano è meglio non pensarci più. Alla vittoria di Terontola – strappata quasi alla fine dopo tanta fatica, in inferiorità numerica, contro un’avversaria che non ha mai smesso di lottare – magari sì. L’Aquila torna al Brilli Peri dopo due trasferte consecutive che le hanno insegnato una volta di più quanto ci sia da faticare per prendersi l’agognato primo premio. Non sarà diverso contro l’Aberoro.

Il bilancio delle due settimane di lontananza è comunque positivo, sono arrivati quattro dei sei punti in palio e soprattutto è stato difeso il primato in classifica, per la verità ritoccando anche un minimo verso l’alto il vantaggio sulla seconda, da uno a due punti. Il Montevarchi deve continuare su questa strada, inseguendo ancora quella continuità di risultati che manca da un po’. L’Aquila non vince due partite consecutive da 40 giorni: troppi per spuntarla in quella lotta a tre ancora apertissima che sta combattendo con Ambra e Lucignano.

I rossoblù avranno una motivazione in più per battere l’Alberoro: riscattare l’1-1 dell’andata in Val di Chiana, risultato che fece di nuovo squillare i campanelli d’allarme in casa rossoblù dopo le sconfitte con Traiana e Poliziana e al quale il Montevarchi reagì con tre successi consecutivi.
 

Articoli correlati