27, Novembre, 2021

Il Pd sceglie le primarie, la lista civica si presenta alle elezioni. La politica si mette in moto

spot_img

Più lette

Nel corso dell’assemblea degli iscritti il Pd di Castelfranco va verso le primarie interne o di coalizione. “Abbiamo preferito le primarie piuttosto che un candidato condiviso”.
Dal canto suo la lista civica Castelfranco Piandiscò si presenta ufficialmente alle elezioni. “La lista civica non rinuncia al proprio ruolo. Vuole interpretare i bisogni dei cittadini anche nel Comune Unico”

Inizia a mettersi in moto la macchina politico – elettorale in vista delle amministrative del mese di maggio per il Comune Unico. Da una parte il Pd che va verso le primarie, interne o di coalizione, dall'altra la Lista civica che ufficializza la propria presenza alle elezioni.

Nel corso dell'assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti del Pd di Castelfranco si è aperto il dibattito sulle primarie e sulla figura del candidato, Enzo Cacioli, proposta dal partito di Pian di Scò. Marco Brilli, segretario del Pd di Castelfranco ha chiarito:

"Pur riconoscendo le qualità e le caratteristiche dell candidato di Piandiscò, tali da poter rappresentare l'intera nuova comunità, la scelta è andata verso le primarie piuttosto che su un candidato condiviso. Riteniamo le primarie uno strumento di partecipazione e di democrazia  che caratterizzano il nostro partito e del quale siamo orgogliosi e convinti assertori".

Il Pd, dunque, ritiene necessario utilizzare lo strumento delle primarie interne o di coalizione per individuare il candidato a sindaco.

Dal canto suo la Lista civica Castelfranco Piandiscò annuncia di presentarsi alle elezioni e di rendere noto il nome del proprio candidato nei prossimi giorni.

"La lista civica non rinuncia al proprio ruolo. Vuole interpretare i bisogni dei cittadini anche nel  Comune Unico ed è disponibile al confronto con tutti coloro che vogliono mettersi in gioco per guidare il nuovo comune. Invita pertanto tutti i movimenti alternativi alla passata guida Pd dei due comuni per formare una coalizione su programmi seri e credibili che portino fuori dalle sabbie mobili in cui le precedenti amministrazioni Pd hanno affondato le due comunità".

"La Lista Civica rivendica il primato di rappresentare il 50% dei cittadini di Castelfranco e intende mettersi a disposizione anche dei cittadini degli altri centri, Piandiscò, Faella, e le frazioni  di Vaggio e Matassino. Disponibile ad aprirsi al contributo ed alla partecipazione di quanti ne condividano i principi, ma anche aperta a confrontarsi con tutti, per un progetto comune e candidati condivisi. Dal momento che il Pd di Piandiscò ha già reso pubblico il nome di un candidato è probabile che assisteremo, come in Italia, ad una furbesca campagna monocolore Pd in  modalità delle primarie".

La Lista Civica infine "chiede, ad altre forze, di unirsi a noi per aprire un confronto su uomini e donne, idee e proposte, disponibile ad affrontare le primarie di una coalizione alternativa al Partito Democratico che qui conosciamo".

Articoli correlati