28, Giugno, 2022

Il Consorzio Valdarno di Sopra Doc protagonista ad “Anteprime Toscane”: 22 i vini presentati. Soddisfazione di Vasai

Più lette

In Vetrina

Il presidente della provincia di Arezzo Roberto Vasai esprime il proprio apprezzamento per la presenza del Consorzio Valdarno di Sopra Doc alla manifestazione fiorentina.Sono 22 i vini del territorio valdarnese presentati in occasione di “Anteprime Toscane”

Il vino valdarnese protagonista ad "Antemprime Toscane", l’evento organizzato da Regione Toscana e Toscana Promozione a Firenze, che ha visto le denominazioni toscane presentare ad oltre 260 buyer stranieri e più di 220 giornalisti le nuove annate ed i nuovi vini. Il Valdarno gioca un ruolo da protagonista grazie alla presenza del Consorzio Valdarno di Sopra Doc, per il quale si è congratulato anche il presidente della provincia di Arezzo, Roberto Vasai. 

Incontrando il presidente del Consorzio, Luca Sanjust, ed i produttori presenti, Vasai si è detto molto felice del positivo avvio dei lavori della Doc e del Consorzio: sono stati presentati infatti per la prima volta 22 vini, tra bianchi, rosati e rossi: tutti espressione del territorio e dei produttori che si stanno fortemente impegnando nella riuscita di un disegno impegnativo.

“L'intento – ha commentato Roberto Vasai – è quello di restituire al Valdarno una Denominazione di eccellenza che già Cosimo III de’ Medici aveva regolato, nel Bando del 1716. Ho molto apprezzato il nuovo logo del Consorzio, che si ispira ai quadri e disegni di Leonardo da Vinci, che ha rappresentato i ponti e le balze del Valdarno nei suoi quadri e disegni, con una comunicazione forte di appartenenza a un territorio noto in tutto il mondo”.

Luca Sanjust ha ringraziato il presidente Vasai per aver accettato l’invito del Consorzio, segno di apprezzamento per il lavoro che sta portando avanti. Ha quindi anticipato le linee su cui il Consorzio intende muoversi: in primo luogo, una maggiore tutela del territorio e dei consumatori, imboccando la strada della produzione biologica, integrata e biodinamica. “Un obiettivo su cui stiamo lavorando e che sarà a breve formalmente proposto a tutti gli associati, facendo diventare così la denominazione del Valdarno di Sopra la prima Denominazione 'Organic' al mondo”, ha spiegato il presidente Sanjust.

Articoli correlati