26, Giugno, 2022

Galli sul campo della capolista. Tra Fides e Synergy è derby per la salvezza

Più lette

In Vetrina

Turno infrasettimanale ad alta tensione per le valdarnesi di Serie C. Terranuovesi ospiti dell’Olimpia Legnaia Firenze. Una Fides decimata dagli infortuni (cinque probabili assenti) riceve la Synergy per lo scontro diretto in zona playout

Il Galli sfida la capolista, Fides e Synergy si giocano un derby cruciale per la corsa alla salvezza. Turno infrasettimanale di grande interesse per le valdarnesi di Serie C, in campo stasera per la quinta di ritorno.

Il Galli prova a replicare il colpo di sabato scorso contro Pescia. Stavolta sarà ancora più dura: i terranuovesi sono ospiti alle 21 della capolista Olimpia Legnaia Firenze. Fiorentini reduci dalla sconfitta sul campo della Virtus Siena che ha permesso a Certaldo di completare l’aggancio in vetta, mentre con l’ultima vittoria i valdarnesi si sono portati al quinto posto, a due soli punti dal terzo. All’andata l’Olimpia Legnaia si impose per 69-77.

Una Fides decimata dagli infortuni riceve alle 21.15 la Synergy San Giovanni per un derby cruciale in zona playout tra le due formazioni appaiate a quota 12. Squadre che si conoscono alla perfezione guidate anche in virtù del solido rapporto di amicizia e collaborazione che tra loro esiste da anni. Due ex in panchina: coach Righeschi, rimasto in casa Synergy fino alla scorsa stagione e negli anni allenatore della prima squadra e di numerose formazioni giovanili arancio-verdi, e coach Alessio Rossi, appena tornato alla guida dei sangiovannesi e per anni protagonista con la maglia della Fides da giocatore. Tra gli ex anche Francesco Tello, che proprio con la Fides in Serie B2 fece, giovanissimo, il suo esordio.

Tra i montevarchini restano da valutare le condizioni di Francesco Dainelli, ancora alle prese con l’infortunio alla coscia rimediato una settimana fa contro Agliana, di Filippo Vasarri e del nuovo arrivato Nicola Balsimini per una distorsione alla caviglia, di Tommaso Sereni per un riacutizzarsi dell'infortunio alla schiena. Quasi sicura l'assenza di Alberto Caponi che ha riportato una probabile sollecitazione al crociato ed è dunque a riposo in attesa di ulteriori approfondimenti medici.
 

Articoli correlati