28, Gennaio, 2022

Enzo Cacioli fissa i sei punti dai quali partire in vista delle primarie

spot_img

Più lette

Uno dei due candidati per le primarie a Castelfranco Piandiscò, Enzo Cacioli, mette i paletti. “Non riteniamo possibili alcuna soluzione di compromesso per noi vale la regola: dopo le primarie del 9 marzo chi vince si candida ad amministrare il comune, gli altri eserciteranno un’azione di proposta e verifica sull’operato dell’amministrazione attraverso il partito”

È una delle prime prese di posizione di Enzo Cacioli candidato, alle primarie per il Comune unico Castelfranco Piandiscò, insieme al sindaco uscente Rita Papi. Cacioli insieme ai suoi sostenitori del partito democratico di Castelfranco, Piandiscò, Faella, Matassino e Vaggio, fissa sei punti dai quali partire per affrontare le primarie, prima, e le amministrative, poi.

"Non riteniamo possibili alcuna soluzione di compromesso per noi vale la regola: dopo le primarie del 9 marzo chi vince si candida ad amministrare il comune, gli altri eserciteranno una salutare e necessaria azione di proposta e verifica sull'operato dell'amministrazione attraverso il partito. In caso di sconfitta, quindi, non richiederemo nè eserciteremo alcun ruolo nella futura amministrazione e ci impegneremo nel partito perchè l'azione amministrativa sia limpida, efficace e unitaria nell'intero territorio del nuovo comune. Viceversa in caso di vittoria esigeremo altrettanto dai sostenitori di Rita".

E poi in caso di vittoria alle primarie:

"In caso di vittoria parteciperanno alla composizione della lista coloro che, a Castelfranco, Faella, Matassino, Piandiscò e Vaggio, avranno sostenuto pubblicamente la candidatura di Enzo Cacioli e contribuito esplicitamente e attivamente alla sua elezione a candidato a sindaco del nuovo comune di Castelfranco Piandiscò, scelti proporzionalmente dai rispettivi circoli di partito. Il vicesindaco, poi, sarà espressione della comunità di Castelfranco, mentre un assessore con ampie deleghe e il capogruppo in consiglio comunale saranno espressione di Faella".

Infine:

"Enzo Cacioli si impegna fin da adesso, insieme a tutto il partito democratico, a promuovere in vista delle elesione amministrative una grande coalizione di centrosinistrae ad aprire il necessario ampio confronto con le altre forze poltiche della sinistra e le realtà sociali presenti nel territorio".

 

Articoli correlati