25, Giugno, 2022

Elettrodotto di Terna: domenica assemblea del Comitato Alta Tensione con i parlamentari Mattesini e Donati

Più lette

In Vetrina

Domenica 12 gennaio, alle ore 10, presso il teatro di Ambra si terrà un’assemblea pubblica del Comitato Alta Tensione alla presenza dei politici sulla questione dell’elettrodotto di Terna: interverranno i sindaci di Bucine, Montevarchi e Monte San Savino, oltre ai due parlamentari Donatella Mattesini e Marco Donati

Il Comitato Alta Tensione ha indetto una nuova assemblea pubblica per tornare a parlare del progetto di Terna per la realizzazione dell’elettrodotto. Appuntamento domenica mattina 12 gennaio alle ore 10 presso il teatro di Ambra, nel comune di Bucine. “È per dire ancora una volta la nostra contrarietà a questi procedimenti destabilizzanti e oscuri e per chiedere di aprire un confronto serio e a tutto campo sui motivi e sulle conseguenze di quest’opera impattante” commenta il Comitato.

L’appuntamento vedrà la presenza di esponenti politici: i sindaci di tre comuni interessati, cioè Bucine, Montevarchi e Monte San Savino, e soprattutto dei due parlamentari Donatella Mattesini e Marco Donati. Il Comitato si oppone al progetto presentato nel 2010 per un elettrodotto dalla centrale di Santa Barbara fino a Monte San Savino, una nuova linea a 380 kV e una locale a 132 kV, chiedendo di giustificare le necessità di una nuova linea e di tener conto dell'impatto sull'economia locale, basata sul turismo, risorse del territorio e del paesaggio.
 
Già lo scorso novembre il Comitato e il suo Presidente, Ricciarda Malaspina, avevano criticato la documentazione integrativa presentata dalla società al Ministero per l’Ambiente per arrivare alla pronuncia definitiva. “La corposa relazione presentata ci dice che i cantieri devasteranno l’intero territorio, che il paesaggio è di pregio, ma si può trovare il percorso meno peggio in base esclusivamente alla densità di popolazione, indicando in una delle alternative già proposte la più praticabile”.

Articoli correlati