03, Luglio, 2022

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

Ancora problemi sulla Sp 16 tra Figline e Greve. Calò: “Strada devastata. La frana avanza di un centimetro al giorno”

Più lette

In Vetrina

Ancora chiusa per frana la strada SP 16 che collega Greve in Chianti a Figline. Rifondazione presenta una domanda d’attualità in Provincia. Calò e Verdi: “Estremi disagi per chi viaggia tra il Chianti ed il Valdarno. Il movimento franoso è di un centimetro al giorno”.

Ancora chiusa per frana la strada SP 16 che collega Greve in Chianti a Figline Valdarno. Prima, lamentano i consiglieri provinciali di Rifondazione comunista Andrea Calò e Lorenzo Verdi, "un passaggio a senso unico che ha creato infiniti disagi alla popolazione, ora è stata decisa la chiusura all’altezza del passo del Sugame senza informare tempestivamente la popolazione sui tempi e sugli interventi realizzati e da realizzare".
 
La Sp 16 è una strada strategica, ad alta percorrenza viaria e rappresenta una arteria di grande collegamento per le popolazioni dei Comuni di Figline Valdarno e Greve in Chianti oltre che per l'insieme del tessuto produttivo esistente.
 
“Ricordiamo – sottolineano Calò e Verdi – che durante la prima frana per risolvere i disagi e le criticità dei cittadini, dei lavoratori degli studenti e del pendolarismo in generale era stata istituita un servizio di Sita immediatamente sospeso dopo la seconda frana mentre come percorso alternativo alla sp 16 del Sugame, occorre passare da Strada in Chianti, San Polo, Poggio alla Croce oppure Chiocchio, La Panca, Dudda. I cittadini precisano che i percorsi alternativi di fatto allungano incredibilmente gli spostamenti, rendendo insostenibile la qualità della vita. Da qui le proteste dei commercianti di Greve e delle attività ricettive di Figline Valdarno”.
 
Calò inoltre fa notare: “ A quanto riferisce la Provincia il movimento franoso è di un centimetro al giorno: una situazione di estrema criticità. Per questo è arrivata fuori tempo massimo la protesta del Sindaco di Greve, mentre il comune unico di Figline Incisa è muto per la presenza del commissario.
La situazione "rimane critica" su quel pezzo di territorio che unisce il Chianti con il Valdarno.
 
Rifondazione a fronte dei disagi sociali sopportate dalle popolazioni, dai lavoratori, studenti e pendolari e dall'insieme del tessuto produttivo, sollecita “la Provincia di Firenze a ripristinare la strada di propria competenza e ad attivarsi concretamente per cambiare stile di governo sul territorio, puntando alla prevenzione e al contrasto dei rischi idrogeologici, alla manutenzione, alla qualificazione degli interventi di difesa del suolo, alla messa in sicurezza stradale e a nuove politiche ambientali e paesaggistiche fondate su una nuova sostenibilità ecologica".
 
Con una domanda d'attualità, Calò e Verdi chiedono di conoscere le condizioni della strada provinciale, i controlli e monitoraggi effettuati, gli interventi predisposti per la rimozione della frana e quali sono i tempi previsti per la sua riapertura considerata la sua importanza per tutti i collegamenti.
 
 

Articoli correlati