27, Giugno, 2022

Pirelli, domani lo sciopero: più di 300 lavoratori a Roma. E per solidarietà si astengono dal lavoro anche i colleghi dello stabilimento turco

Più lette

In Vetrina

I dipendenti dell’azienda figlinese partiranno con sei pullman alla volta di Roma, per essere presenti al momento dell’incontro con la proprietà, le organizzazioni sindacali e la Regione Toscana, fissato alle ore 11. In solidarietà con i lavoratori di Figline, scenderanno in sciopero anche i colleghi dello stabilimento Pirelli Turchia di Izmit, che occupa circa 400 persone

Tutto pronto per l'incontro di domani a Roma: la questione Pirelli arriverà sul tavolo del Ministero per lo Sviluppo economico, per un incontro che vedrà la presenza della proprietà, insieme alle organizzazioni sindacali e alla Regione Toscana.

Anche i lavoratori dello stabilimento di Figline saranno a Roma in manifestazione: per questo, domani, si fermeranno con 8 ore di sciopero per partecipare all’iniziativa organizzata da Fim, Fiom e Uilm di Firenze davanti alla sede del Ministero, in concomitanza con l'atteso incontro fissato alle ore 11.

Oltre 300 lavoratori raggiungeranno Roma con sei pullman: l'obiettivo è di difendere lo stabilimento figlinese, oggi in vendita, la cui cessione era stata annunciata a Bekaert, competitor di Pirelli e quindi, per i lavoratori e i sindacati, il peggior scenario possibile. Lo sciopero servirà dunque per ribadire il no ad una nuova deindustrializzazione nel territorio valdarnese.

Intanto, proprio in solidarietà con i lavoratori di Figline, domani scenderanno in sciopero anche i colleghi dello stabilimento Pirelli Turchia di Izmit, che occupa circa 400 persone.

Articoli correlati