17, Agosto, 2022

Voci di lotta e di libertà: il programma degli eventi per la Giornata internazionale della donna

Più lette

In Vetrina

Due giornate e quattro appuntamenti organizzati per la Festa della donna a Figline Incisa dal Comune di Figline e Incisa Valdarno, in collaborazione con il Coordinamento Associazioni di volontariato Valdarno Fiorentino e il Comitato unico di garanzia per le Pari opportunità.

Lo scorso 25 novembre, Giornata contro la violenza sulle donne, le associazioni del territorio furono promotrici di una grande performance collettiva durante la quale intrecciarono un filo lungo cinque chilometri, da Figline a Incisa, al culmine di una settimana di iniziative per la sensibilizzazione contro la violenza di genere. Un filo che non si è ancora spezzato. Ad aprire le prossime celebrazioni sarà infatti “Il filo delle donne”, una mostra dei manufatti realizzati in quell’occasione con un ampio racconto fotografico di quella giornata. L’esposizione sarà allestita nel Chiostro della Chiesa di San Francesco, a Figline, e l’inaugurazione è in programma domenica 6 marzo alle ore 16. La mostra sarà poi aperta il 12, 13, 19 e 20 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Per informazioni: 344.0551820 (Gianna).

L’iniziativa è del Coordinamento associazioni di volontariato Valdarno Fiorentino, di cui fanno parte: Coordinamento donne di SPI CGIL Lega Valdarno Fiorentino, FNP CISL Pensionati Valdisieve Valdarno, Coordinamento Donne Firenze Prato, Anteas Valdisieve Valdarno, Auser Figline e Incisa, associazione Il Giardino Centro sociale, Sezione Soci Unicoop Firenze Valdarno Fiorentino, A.V.O. Figline, Prociv Arci Incisa, Calcit Valdarno Fiorentino, Gaib Figline, Amici del Valdarno, Arciconfraternita della Misericordia Figline, Circolo MCL “Giuseppe Fanin”, Anpi Sezione “Aronne Cavicchi” Figline, Circolo Arci “Luigi Bonatti” Matassino, Circolo Arci La Massa, Circolo ARCI Incisa, Avis Comitato Figline, Gruppo sportivo Ponte agli Stolli.

Si arriva poi a martedì 8 marzo, giornata clou delle celebrazioni, con tre iniziative. Alle 15.30, al Centro sociale Il Giardino di Figline, c’è “Quando l’arte diventa donna”, una lezione della dottoressa Daniela Matteini, storica dell’arte, su come è cambiata la rappresentazione della figura femminile nell’arte dal diciottesimo al ventesimo secolo. L’iniziativa è a cura dell’associazione Il Giardino.

Dall’Afghanistan al Mugello, la lotta per l’emancipazione femminile sarà il tema di “Noi, donne coraggiose”, l’incontro al via alle 16 al Circolo Arci di Incisa. Saranno ospiti alcune lavoratrici della Ortofrutticola del Mugello, la “fabbrica dei marroni” di Marradi, che oggi lottano per difendere il loro posto di lavoro, e Debora Picchi del Cisda, il Coordinamento sostegno alle donne Afghane per parlare della dolorosa condizione nella quale le donne di questo paese provano a difendere le conquiste di libertà ottenute prima del ritorno dei talebani. Interverranno anche la sindaca di Figline e Incisa Valdarno Giulia Mugnai e Silvia Mozzorecchi, rappresentante SPI CGIL Provinciale di Firenze. Un appuntamento a cura del Circolo Arci di Incisa, del Coordinamento donne di SPI CGIL Lega Valdarno Fiorentino e di Auser Filo verde soccorso argento di Incisa.

La giornata si chiuderà con le voci delle donne raccontate da una delle più grandi scrittrici italiane, Dacia Maraini, che saranno protagoniste nello spettacolo “La ragazza di via Maqueda e altri racconti”, un reading dal vivo a cura della compagnia Cantiere Artaud in programma al Ridotto del Teatro comunale Garibaldi di Figline alle ore 21.15. Una selezione di storie dall’omonima raccolta di racconti che saranno portate sul palco da Sara Bonci e Chiara Cappelli, voci recitanti, accompagnate da Serena Meloni alla chitarra: giovanissime donne costrette a prostituirsi per tagliare i ponti con un passato che vogliono dimenticare, donne alla ricerca di un lavoro che non arriva, donne in viaggio per l’Italia e per il mondo, donne mosse da ostinazione, coraggio, desiderio di rivalsa. Le letture saranno intervallate dalle incursioni di danza contemporanea di Sara Sicuro. L’iniziativa è curata dal Comitato unico di garanzia per le Pari opportunità del Comune di Figline e Incisa Valdarno. L’ingresso è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione su www.fiv-eventi.it.

“Ci sono giornate come questa nelle quali abbiamo l’opportunità di ascoltare testimonianze preziose, conoscere storie e nuovi argomenti per riflettere. E poi ci sono tutti gli altri giorni, i giorni in cui le associazioni del nostro territorio lavorano silenziosamente ma con grande tenacia per un’ampia sensibilizzazione sui temi della disparità di genere. A nome dell’Amministrazione, ringrazio tutti i soggetti che hanno contribuito a realizzare un programma così ricco e interessante per celebrare la Giornata internazionale della donna, il segno tangibile dell’impegno continuo su questi temi da parte dei servizi territoriali e delle organizzazioni di volontariato”, spiega l’assessora alle Pari opportunità Francesca Farini.

Articoli correlati