28, Novembre, 2022

Dalla mostra “Masaccio e Angelico” nasce Una questione di sguardi: il contest per giovani critici d’arte

Più lette

In Vetrina

Dalla mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura” nasce un contest dedicato ai giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado. I partecipanti dovranno scrivere un saggio ispirato a uno dei dipinti di Masaccio e Beato Angelico esposti a San Giovanni Valdarno. Il contest è promosso da Fondazione Roberto Longhi, Comune di San Giovanni Valdarno, Regione Toscana, Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie, Anisa – Associazione nazionale insegnanti di storia dell’arte, Testo, Santa Maddalena Foundation e Todo Modo DiLà

“Una questione di sguardi” è pensato sulla falsa riga del concorso nazionale indetto nel 1959 da ANISA (Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte) la cui giuria era presieduta dallo storico e critico d’arte Roberto Longhi. I partecipanti al concorso “Una questione di sguardi” sono invitati a produrre un testo ispirato a due delle opere in mostra a San Giovanni Valdarno, ovvero la Madonna del Solletico di Masaccio (di proprietà delle Gallerie degli Uffizi, Firenze) o l’Annunciazione di Beato Angelico (Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie, San Giovanni Valdarno). Sulla base dell’osservazione delle opere, possibilmente fatta di persona, i ragazzi dovranno produrre un saggio che descriva e interpreti a loro modo le due opere d’arte. 

Longhi nel discorso tenuto durante la premiazione del concorso del 1959:” Vorrei ora insistere, sia pure concisamente sulla singolarità della prova, che consisteva nel porre concorrenti non già alle prese con un tema soltanto enunciato in carta, ma di fronte ad un’opera d’arte in carne ed ossa; e sulla quale essi volessero dire tutto ciò che sapevano e, soprattutto, vedevano o credevano di vedere”. Gli studenti che parteciperanno sono invitati a raccontare negli elaborati tutto ciò che sanno, vedono e credono di vedere. Gli elaborati verranno presentati al concorso organizzato in occasione della mostra promossa dal Comune di San Giovanni Valdarno e inserita nel progetto “Terre degli Uffizi”, ideato e realizzato da Gallerie degli Uffizi e Fondazione CR Firenze, all’interno delle rispettive iniziative Uffizi Diffusi e Piccoli Grandi Musei. L’esposizione, allestita al Museo delle Terre Nuove e al Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie, è a cura di Michela Martini, Daniela Parenti, Carl Brandon Strehlke e Valentina Zucchi con la partnership dell’associazione MUS.E.

La consegna dei saggi scade il 15 gennaio 2023 e il vincitore sarà proclamato in occasione di Testo 2023, manifestazione dedicata al mondo dell’editoria che si svolgerà a febbraio del prossimo anno presso la Stazione Leopolda. La proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi avverrà alla presenza del Sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi, della giuria del concorso, del direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, del Presidente della Fondazione Longhi Cristina Acidini, e del Curatore Emerito del Philadelphia Museum of Art, Carl Brandon Strehlke. Gli elaborati degli studenti verranno esaminati da una giuria composta dal presidente dell’Università Statale di Milano Giovanni Agosti, dallo scrittore Andrea Bajani, da Keith Christiansen del Metropolitan Museum di New York, dalla Direttrice della Pinacoteca Nazionale di Bologna Maria Luisa Pacelli e dalla Presidente di ANISA per l’educazione all’arte – Aps Clara Rech.

Articoli correlati