01, Dicembre, 2021

Un-Tummivedi: una cena al buio per calarsi nei panni di chi non vede

spot_img

Più lette

Venerdì 29 ottobre a Rignano sull’Arno è stata organizzata una cena al buio da TummiVizi, associazione che promuove la cultura enogastronomica e il piacere di stare bene a tavola; parte del ricavato sarà devoluto a ASD Blind Fighters, società sportiva dilettantistica che accoglie discipline sportive per non vedenti. Le cene al buio sono un’ottima esperienza per allenare gli altri quattro sensi e per scoprire una esperienza nuova.

Una cena sensoriale per mettere chi vede nei panni di chi invece è privo del dono della vista. Si svolgerà il 29 ottobre alle 20 in una torre del 1100 in via Roma 63 a Rignano sull’Arno la cena ‘Un-Tummivedi’. I commensali, bendati, saranno messi di fronte ad un menu a sorpresa. E chissà chi a fine cena avrà capito quel che ha effettivamente mangiato! Un’occasione ludica, insomma, per affrontare però un tema molto serio. “E’ solo calandosi nei panni degli altri che si possono capire le altrui difficoltà”, spiega Danilo Musarella, presidente della polisportiva Asd Blind Fighters, che promuove lo sport tra i non vedenti.

L’evento è in collaborazione con l’associazione TummiVizi, che promuove la cultura enogastronomica rivisitando piatti provenienti da tutte le parti del mondo. “Invitiamo tutti a partecipare a questo momento divertente e, allo stesso tempo, di presa di coscienza di alcune delle difficoltà che quotidianamente incontra chi non vede”, dicono Musarella e Andrea Tavanti, presidente della TummiVizi. Parte del ricavato andrà all’associazione Blind Fighters, in campo con una squadra di baseball – che partecipa alle competizioni della Lega italiana baseball per ciechi e ipovedenti, – e, presto, anche con una di scacchi, insieme al Florence Chess Club. Per prenotarsi: 351.8618894

 

 

Articoli correlati