25, Giugno, 2022

Si chiude Alchimie, un “Leorso d’oro” per tre: le premiazioni al Garibaldi

Più lette

In Vetrina

Sono in tre a dividersi il premio finale: la Compagnia dei Giovani del C.I.T. tra i laboratori teatrali e, tra le scuole superiori, l’Istituto Marsilio Ficino e l’Isis Vasari di Figline ex aequo. Sono i vincitori del “Leorso d’oro 2022”, il premio consegnato sabato scorso al Teatro comunale Garibaldi di Figline durante la cerimonia conclusiva di Alchimie, la rassegna concorso di teatro giovanile che ha visto debuttare otto produzioni inedite sui palchi di tre teatri toscani: il Garibaldi di Figline, il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio e il Teatro comunale Niccolini di San Casciano in Val di Pesa. Nata su iniziativa del Comune di Figline e Incisa Valdarno, Alchimie ha infatti rinnovato per il secondo anno la collaborazione con i Comuni di Campi Bisenzio e di San Casciano in Val di Pesa.

Il “Leorso d’oro 2022” è andato così a “Legami”, il dramma psicologico della Compagnia dei Giovani del C.I.T.; a “Parliamo d’amore”, una riflessione da Platone ai giorni nostri scritta dagli studenti del laboratorio teatrale dell’Isis Vasari; e a “Le troiane”, testo tratto dall’omonima tragedia di Euripide da parte del laboratorio teatrale del Liceo classico e scientifico dell’Istituto Marsilio Ficino.

“Avevamo immaginato questa edizione di Alchimie come quella del ritorno in sala, dei teatri di nuovo aperti. Il risultato è andato ben oltre le aspettative: sia per le numerose presenze registrate in tutte e cinque le serate, che, soprattutto, per la qualità dei lavori portati in scena dalle otto compagnie giovanili dopo mesi di prove e di lavoro. Ringraziamo tutti i partecipanti per avere offerto la migliore ripartenza possibile degli eventi culturali a Figline e Incisa Valdarno, un percorso che prosegue adesso con un calendario estivo ricco come non mai, con oltre 80 appuntamenti in programma, e che ci permette di guardare già alla prossima stagione, quella che coinciderà con le celebrazioni per i 150 anni del Teatro Garibaldi e per la sua 50° stagione di prosa”, spiega l’assessore alla Cultura, Dario Picchioni.

Articoli correlati