02, Dicembre, 2022

Seconda edizione per le “Giornate di poesia contemporanea”: due appuntamenti con la poesia d’autore

Più lette

In Vetrina

Torna “Giornate di poesia contemporanea”: due giornate dedicate a poesia e musica proposte per la prima volta lo scorso anno dall’associazione Residenti in centro storico in collaborazione con l’associazione Liberarte e con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno. Nelle due giornate di sabato 22 ottobre e sabato 29 ottobre alle 18 alla Pieve di San Giovanni Battista si terrà l’iniziativa di promozione e condivisione della poesia organizzata dall’associazione .

Nella serata di sabato 22 ottobre autori provenienti dal territorio fiorentino appassionati di poesia, leggeranno i propri scritti, intervallati da brani musicali eseguiti da maestri e dagli allievi dell’Accademia Musicale Valdarnese. Katia Ferri, Donatella Golini, Hilde March, Marco Simonelli, Massimo Vezzosi e Leonardo Gandi avranno l’occasione di far conoscere i loro componimenti confrontandosi con il pubblico presente. Sabato 29 ottobre invece, verranno presentate due raccolte di poesie di recente pubblicazione “Saranno un luogo le vene” di Massimo Vezzosi e “Litania nervosa” di Marco Simonelli. Tutti gli autori sono studenti della scuola di Elisa Biagini, docente di scrittura alla New York University Florence che ha pubblicato otto raccolte poetiche.

Il Sindaco Valentina Vadi: “Come Amministrazione teniamo particolarmente alle iniziative di natura culturale e vantiamo un fitto tessuto associativo che lavora costantemente, con passione e professionalità, per proporre alla cittadinanza eventi interessanti e coinvolgenti. Siamo orgogliosi di vedere la seconda edizione delle giornate di poesia contemporanea e felici di poter dare il nostro supporto e il nostro patrocinio”.

 

Il presidente dell’associazione Residenti nel centro storico Marcello Zangheri:“Quando lo scorso abbiamo proposto l’iniziativa pensavamo di fare un unicum in occasione dell’anno dedicato a Dante Alighieri. Ma visto il riscontro positivo e il grande interesse suscitato dall’evento abbiamo deciso di riproporlo anche nel 2022 con la speranza che possa diventare un appuntamento fisso nel calendario di San Giovanni Valdarno”.

Antonella Morali, presidente dell’Associazione Liberarte:“Lo scopo dell’iniziativa è quello di condividere sentimenti ed emozioni attraverso la poesia e coinvolgere la cittadinanza in questo percorso. Obiettivo per il futuro sarà quello di dare a tutti la possibilità, nella splendida cornice della Pieve, di sentirsi poeti”.

 

 

Articoli correlati