08, Dicembre, 2022

Quarta edizione del Concorso letterario Petrarca.Fiv, via alle candidature. Quest’anno con il tema “Le nostre impronte sul mondo”

Più lette

In Vetrina

Raccontare “Le nostre impronte sul mondo”, le tracce che l’umanità lascia sul pianeta, l’impatto delle attività antropiche sull’ambiente: è l’obiettivo che si pone la quarta edizione di Petrarca.Fiv, il concorso di narrativa breve e racconti promosso dal Comune di Figline e Incisa Valdarno in collaborazione con l’associazione culturale L’Eco del Nulla. Il bando si è aperto oggi: la partecipazione è gratuita e aperta a chiunque abbia compiuto 16 anni di età. Basta inviare un testo inedito, in lingua italiana, dalla lunghezza massima di 12mila battute, insieme al modulo di partecipazione compilato, a petrarca.fiv@ecodelnulla.it entro il 16 gennaio 2023. In palio per il vincitore un premio di 300 euro; il bando completo è visionabile a questo link. Una Sezione speciale del concorso sarà dedicata agli scrittori del comune di Figline e Incisa.

A spiegare come avverrà poi la valutazione è Emanuele Giusti, dell’associazione culturale L’Eco del Nulla: “La valutazione avverrà in tre fasi. La prima, a cura della giuria preliminare dell’associazione culturale L’Eco del Nulla, selezionerà i testi da far avanzare alla fase successiva entro il 6 febbraio. Ci saranno poi due serate di letture pubbliche (25 febbraio e 11 marzo al Ridotto del Teatro Garibaldi) durante le quali sarà la giuria popolare ad esprimersi e a scegliere le sette opere ritenute migliori. Il verdetto finale spetterà a una giuria tecnica composta da scrittori, artisti e giornalisti. Il vincitore assoluto e il volume contenente i sette racconti finalisti saranno presentati il 27 maggio, durante la serata di premiazione a Casa Petrarca. Confermata anche quest’anno la Sezione speciale Figline e Incisa Valdarno, riservata ai residenti”.

“Crediamo che la narrativa abbia la forza di raccontare il mondo e, in qualche modo, di anticiparlo – ha commentato l’assessore alla Cultura Dario Picchioni – non si può pensare di comprendere per davvero un’epoca senza passare per la sua letteratura: per questo gli autori emergenti hanno bisogno di spazio e riconoscimento. Petrarca.fiv è un concorso ormai ben consolidato nel panorama nazionale, basti pensare che i vincitori e i finalisti delle passate tre edizioni hanno poi in molti casi pubblicato i loro lavori con case editrici di assoluto prestigio. Siamo felici e soddisfatti di lanciare una nuova edizione, anche quest’anno dedicata a un tema di pressante attualità, e impazienti di ospitare di nuovo tanti scrittori di talento a Figline e Incisa”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati