28, Gennaio, 2022

“La zattera – Viaggio dentro la pandemia”: pubblicato il nuovo libro di Alessandro Bencini

spot_img

Più lette

È uscito il nuovo libro del valdarnese Alessandro Bencini: si chiama “LA ZATTERA – Viaggio attraverso la pandemia”, edito da Porto Seguro Editore, e si presenta come un genere ibrido, un po’ saggio e un po’ diario. Raccoglie infatti i testi pubblicati dallo stesso Bencini nei mesi della pandemia su LA ZATTERA, la rubrica che tiene sull’inserto La Parola del Settimanale ToscanaOggi. Viaggiando tra il 2020 e il 2021 e facendosi provocare da un tempo imprevedibile e sconvolgente, che ancora oggi ci interroga sul presente e sul futuro che ci attende. Ne è venuto fuori un testo ricco di idee e di spunti, a tratti anche provocatori, con lo scopo di sollecitare domande nei lettori. Un viaggio “attraverso” le tante vicende accadute in questi mesi, non per darsi risposte ma per cercare risposte.

Bencini propone al lettore di mettersi in ascolto del proprio tempo, facendo memoria e invitandolo a portare il proprio contributo di consapevolezza. “Durante il primo lockdown – spiega l’autore – in tanti ci siamo domandati che cosa stesse realmente succedendo alle nostre vite. Tutto intorno a noi ci sembrava irriconoscibile. Sono numerose le immagini indelebili di quei giorni: i camion militari di Bergamo, Papa Francesco da solo in Piazza San Pietro, quelle delle nostre vite private. In quei giorni ho sentito il bisogno di scrivere alcuni pensieri su quello che ci stava capitando e di provare a condividerli, per abbattere, forse, quella distanza fisica in cui eravamo improvvisamente piombati. Il settimanale ToscanaOggi, che ringrazio per la disponibilità, ha pensato di ospitare i miei testi nel suo inserto La Parola. Ne è scaturita una rubrica, un appuntamento settimanale che prosegue ancora oggi”.

“La Zattera è il nome che con la redazione del giornale, abbiamo deciso di dare alla rubrica settimanale. Lo abbiamo scelto perché la zattera è un mezzo con cui possiamo andare per mare. Ma non è un motoscafo, presenta la fragilità strutturale che è proprio di ogni cammino. Tutti siamo chiamati a viaggiare affrontando il mare delle nostre vite, cercando di non perdere la rotta per trovare approdi sicuri. Una metafora, quella del viaggio precario, che è diventata realtà per i tanti, i troppi, che in questo inizio di secolo si stanno muovendo dai propri paesi di origine a causa delle guerre e della fame. Con questo libro ho cercato di raccogliere, come in un diario di bordo, il viaggio che io e i lettori del settimanale abbiamo compiuto su questa fragile “Zattera” nei mesi della pandemia. Ne è venuto fuori un percorso intorno ai fatti che sono successi in questi anni. Qualcosa che in molti mi hanno spinto a raccogliere in un libro che avesse l’ambizione di essere condiviso oltre i confini, già vasti, di un settimanale”.

Alessandro Bencini conclude: “Vorrei che questo libro fosse uno strumento di relazione. Quella che il COVID ha cercato e sta cercando di portarci via. Qualcosa di cui però non possiamo fare a meno. Questo libro ha questa ambizione: di fare tesoro di questo particolarissimo e unico momento storico, stimolando un dibattito intorno a quello che siamo e che saremo”. Il libro è pubblicato da “Porto Seguro Editore” ed è prenotabile e acquistabile in tutte le librerie italiane, anche quelle Web oltre che sul sito della casa editrice https://www.portoseguroeditore.com/prodotto/la-zattera-viaggio-dentro-la-pandemia/.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati