26, Giugno, 2022

La tregua. Dal libro di Primo Levi, Marco Brinzi propone un reading dedicato agli studenti

Più lette

In Vetrina

In occasione della Festa della Liberazione, Marco Brinzi propone per venerdì 22 aprile alle 10.30 un reading, dedicato agli studenti, dell’opera di Primo Levi “La tregua”. All’interno della stagione teatrale cavrigliese si colloca l’inziativa che rivolge la propria attenzione anche agli studenti e a quei temi che possono contribuire alla loro formazione e allo sviluppo di una sensibilità civica.

Si tratta di un libro-memoria, séguito di ‘Se questo è un uomo’, che descrive le esperienze dell’autore a seguito dell’abbandono di Auschwitz da parte dei tedeschi, con l’arrivo dell’Armata Rossa sovietica. Racconta il lungo viaggio del deportato ebreo per ritornare in Italia, nella città natale di Torino, con mesi di spostamenti nell’Europa centro-orientale.n occasione della Liberazione, venerdì 22 aprile alle 10.30 (fuori abbonamento) verranno proposti per gli studenti alcuni passaggi dell’opera di Primo Levi, sotto forma di reading teatrale, con Marco Brinzi come voce recitante.

La testimonianza  di Primo Levi rappresenta quella dei milioni di sfollati al termine della Seconda Guerra Mondiale, in grandissima parte ex detenuti del Reich tedesco, sia lavoratori coatti che sopravvissuti ai campi di concentramento. Una mattina di teatro-letteratura-impegno sul filo della memoria per celebrare, appunto, l’anniversario della liberazione dei campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau da parte delle truppe russe. Una performance ideata da Marco Brinzi che fa seguito ad “Autobiografia di un
picchiatore fascista” portata in scena un paio di anni fa e replicata in tutta Italia e la più
recente “Ich War da – io ero là” che rievoca la strage di Sant’Anna di Stazzema, anch’essa
rappresentata in molti teatri della penisola.

Articoli correlati