29, Novembre, 2022

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, in visita alla mostra “Masaccio e Angelico”. Rimarrà aperta fino al 31 gennaio

Più lette

In Vetrina

E’ prorogata fino a fine gennaio 2023 la mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura” inaugurata nel mese di settembre, promossa dal Comune di San Giovanni Valdarno e inserita nel progetto “Terre degli Uffizi” ideato e realizzato da Le Gallerie degli Uffizi e Fondazione CR Firenze, all’interno delle rispettive iniziative Uffizi Diffusi e Piccoli Grandi Musei: ad annunciarlo è stato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, in visita nella mattina al Museo delle Terre Nuove, al Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie e a Casa Masaccio accompagnato dal sindaco Valentina Vadi, dall’assessore alla cultura Fabio Franchi, dall’exhibition manager Fausto Forte, dalla direttrice del Museo della Basilica Michela Martini e dai dirigenti del comune.

Le mostre hanno riscosso tantissima attenzione e consensi, molte sono state le persone che le hanno visitate. Al Museo delle Terre Nuove, in Palazzo d’Arnolfo, è esposta una selezione di opere dedicate alla figura di Masaccio e legate all’iconografia della Madonna con Bambino. Sono due i capolavori che arrivano dagli Uffizi: la Madonna Casini, piccola tavola di Masaccio conosciuta anche come la Madonna del solletico; e la Madonna dell’Umiltà di Masolino. A confronto c’è l’opera del fratello di Masaccio, Lo Scheggia, e un approfondimento su Mariotto di Cristofano, cognato di Masaccio. Al Museo della Basilica invece il protagonista è il Beato Angelico, con la sua Annunciazione che mantiene un ruolo centrale. A confronto con questa, il Tabernacolo di San Marco, il disegno preparatorio di San Girolamo Penitente, e altri raffinati capolavori.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt,“Vediamo i frutti di questa bellissima mostra. C’è tantissimo interesse, i numeri sono importanti: nelle due prime settimane sono stati 2.000 i visitatori quindi vogliamo dare a più persone la possibilità di vedere la mostra prorogandola fino alla fine di gennaio. Oggi ho potuto vedere la Madonna del Solletico esposta in un contesto completamente differente da quello fiorentino, che ne esalta particolari differenti ed è questo aspetto che dà valore alle mostre temporanee”.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di San Giovanni Valentina Vadi: ““Siamo orgogliosi di aver ricevuto il direttore degli Uffizi Eike Schmidt a San Giovanni Valdarno e davvero felici che abbia manifestato l’intenzione di prorogare la mostra ‘Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura’. Un’esposizione che ha richiesto uno sforzo notevole da parte del comune ma che costituisce uno strumento di valorizzazione e promozione importante per la città e per l’intero Valdarno, oltre che un’occasione per gli operatori economici del territorio. Riuscire a tenerla aperta fino a fine gennaio ci permetterà di soddisfare le numerose prenotazioni e richieste che abbiamo”.

 

Articoli correlati