02, Dicembre, 2022

“Capolavori di passaggio”: al Podestà in mostra quattro opere di Antonio Ligabue, per la prima volta in Valdarno

Più lette

In Vetrina

Sarà inaugurata mercoledì 8 dicembre la prima rassegna dal titolo “Capolavori di Passaggio” ideata da Giovanni Faccenda che, in questa sua prima uscita, ospiterà 4 opere del pittore Antonio Ligabue, provenienti da due collezioni private. Taglio del nastro alle 18,30 alla presenza del sindaco Silvia Chiassai Martini, e del curatore della mostra professor Faccenda.

Da tempo, Antonio Ligabue ha smesso di essere, agli occhi dei più sensibili, soltanto una leggenda. Al mito fiorito, nell’immaginario popolare, intorno al personaggio, si è presto imposta la poesia toccante che abita le fondamenta della sua arte…” si legge nell’introduzione di Giovanni Faccenda alla visita delle opera nella sala espositiva del Palazzo del Podestà, che accoglierà anche tutta la biografia dell’artista, oltre a sue fotografie molto suggestive in bianco e nero.

Le 4 opere esposte sono “Autoritratto con sciarpa rossa” del 1956, “Fenicotteri” del 1932, “Tigre” del 1942, e “Aratura” del 1934.

Anche da questa piccola rassegna di capolavori, emergono chiaramente alcune delle caratteristiche dell’artista: la solitudine che insiste nella storia di Ligabue; il suo stato di isolamento, prima accettato e poi scelto come difesa per salvaguardare la propria radice interiore, una sorta di necessario raccoglimento per la realizzazione della sua indole creativa; infine la pena esistenziale che prova chi avverte sulla propria pelle il rifiuto degli uomini e per questo, forse, a sua volta decide di rifiutarli.

Per la prima volta in Valdarno sarà dunque possibile ammirare alcune opere del grande artista italiano. 

La rassegna resterà aperta dall’8 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 con il seguente orario: venerdì e sabato ore 16/19; sabato, domenica e festivi ore 10/13 e 16/19. L’accesso sarà gratuito e sarà necessario mostrare il green pass.

Si tratta dunque del primo appuntamento di “Capolavori di passaggio” a cura di Giovanni Faccenda che nel corso del 2022 porterà altre opere di grandi artisti sia italiani che internazionali, all’interno dello spazio espositivo di piano terra del Palazzo del Podestà. A sostenere le iniziative sono una serie di sponsor: Estra, Valdichiana Village, Camera di Commercio, Consiag, Publiacqua, CCN Vie di Montevarchi, Banca del Valdarno, Unicoop Firenze, Sakura, Edilmarket, Marziali, Dolif, Picchioni Surgelati, COOPerativa di Levane, Zenzero.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati