01, Luglio, 2022

“Aperti come un libro”: alla scuola primaria Oriani la festa dedicata alla lettura

Più lette

In Vetrina

Una vera e propria festa dedicata alla giornata mondiale del libro: protagonisti i bambini del plesso Oriani di Reggello, che si sono impegnati in molteplici e originali attività riguardanti l’importanza della lettura. Ogni classe con le proprie insegnanti ha presentato alla Dirigente Scolastica Patrizia Giorgi, all’Assessore alla Pubblica Istruzione Adele Bartolini e alle collaboratrici della Dirigente Anna Fattizzo e Debora Del Puglia, lavori che spaziavano da letture animate, tratte dalle intramontabili storie di Rodari in cui si sono cimentati i più piccoli (classi 1°A e 1°B), a riflessioni su argomenti di attualità come la guerra. Infatti i ragazzi della classe 5°B hanno dato parola alle emozionanti immagini del Silent book “Akim corre” producendo un testo collettivo.

Una festa che è stata anche una ulteriore occasione di integrazione e coinvolgimento di tutti i bambini: le parole del libro “L’Arcobalena”, trasformate in simboli, hanno reso possibile infatti anche la partecipazione dei bambini che utilizzano la CAA (Comunicazione-Aumentativa-Alternativa) a momenti creativi. I bambini della 2° B hanno fatto del colorato e simpatico libro un importante strumento di inclusione.

C’è stato spazio anche per la poesia dei “poeti in erba”: i bambini della 2°A, abituati all’ascolto, alla lettura di poesie di vario genere e alla scrittura in rima, hanno composto una poesia sulla Primavera che poi hanno donato alle Autorità presenti. I ragazzi della 5°A hanno presentato attraverso un Power Point “La linea del libro”: un viaggio nel tempo per scoprire la storia del libro dalle origini ai giorni nostri. Non poteva mancare il “Circle Time” delle classi terze all’interno del quale i bambini, dopo riflessioni sull’importanza della lettura e sul loro rapporto con il libro, hanno realizzato, in 3°A, una pesca a sorpresa di libri particolarmente amati portati da casa, accompagnati da una piccola lettera di invito alla lettura; e in 3°B una lettura ad alta voce da parte dell’insegnante, per stimolare la creatività dei bambini anche con la bellezza delle immagini dei libri scelti.

I ragazzi della 4°B non si sono dimenticati dei “Diritti del lettore”. Dopo averli analizzati e approfonditi si sono sottoposti ad un curioso test per scoprire che tipo di lettore o lettrice fosse ognuno di loro. Un accurato lavoro di indagine statistica è stato svolto dai ragazzi della 4°A, che attraverso la realizzazione di un Power Point hanno registrato dati riguardanti l’indice di gradimento dei generi letterari, i titoli dei libri, i luoghi e i tempi della lettura… ma non si sono risparmiati neppure nell’attività manuale realizzando simpatici e colorati segnalibri da regalare.

La giornata del libro è stata insomma un’esperienza divertente, coinvolgente e a tratti emozionante sia per i grandi che per i piccini, proprio come dovrebbe essere la lettura di un buon libro.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati