24.05.2019  14:30

Violazione di par condicio, pubblicata sul sito del comune la nota di Agcom. Interviene anche M5S

di Glenda Venturini
Come indicato dall'Agcom, l'Amministrazione comunale ha pubblicato sul sito la nota in cui avvisa i cittadini della "non rispondenza della distribuzione ai cittadini della Relazione di fine mandato in quanto non impersonale né indispensabile". Il M5S: "Avevamo sollevato la questione con una interrogazione consiliare"


Il comune di Castelfranco Piandiscò ha ottemperato a quanto disposto dall'Agcom, l'Autorità garante per le comunicazioni, che si è pronunciata a sfavore dell'Amministrazione in merito alla violazione delle norme sulla par condicio in periodo pre-elettorale. La vicenda (qui la notizia) riguarda la pubblicazione della Relazione di fine mandato, stampata e distribuita ai cittadini, che per Agcom non risultava "né impersonale né indispensabile". 

"In ottemperanza alla delibera n. 205/19/CONS del 22/05/2019 della AGCOM, si comunica la non rispondenza della distribuzione ai cittadini della Relazione di fine mandato in quanto non impersonale né indispensabile secondo quanto previsto dall’art. 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28", si legge nella nota pubblicata. 

In merito interviene anche il Movimento 5 Stelle locale: "Lo scorso 3 aprile abbiamo presentato a tal proposito l'interrogazione "Uso improprio di soldi pubblici a scopo elettorale della Giunta e del Sindaco", denunciando come questa relazione di fine mandato non rispondesse assolutamente ai dettami previsti dalla legge e quanto fosse fuorviante per i Cittadini e potesse mettere in imbarazzo il nostro Comune agli occhi dell’opinione pubblica. La Lista Civica Castelfranco-Piandiscò, preso atto della situazione, è voluta andare oltre direttamente all'Agcom, una scelta più che legittima. La maggioranza dei nostri attivisti ha invece scelto a votazione, di non andare oltre la denuncia in Consiglio comunale, perchè il nostro obbiettivo era ed è stendere un velo pietoso sugli 8 consiglieri e assessori uscenti, ossia su chi ha governato senza pensare a coinvolgere i Cittadini e mettendo a rischio l’immagine del Comune forse per meri obiettivi di orgoglio personale. Non sappiamo ancora a quanto ammonterà la sanzione dell’Agcom al nostro Comune. Dopo il danno (oltre €6000 per stampare e distribuire la relazione) arriverà la beffa (sanzione da pagare con i soldi dei contribuenti)". 

 

Politica

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
E’ morto Peter Fonda, l’attore protagonista d...
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...