28.02.2019  09:13

Vertenza magazzino Zara, la Sinistra di Figlne e Incisa: "Chiediamo a cittadini e istituzioni di mobilitarsi"

di Glenda Venturini
La Lista che riunisce le formazioni di sinistra in vista delle elezioni amministrative di maggio a Figline e Incisa interviene sulla vertenza in corso al magazzino di Pian di Rona


commenti

Data della notizia:  28.02.2019  09:13

La Sinistra Unita di Figline e Incisa, formazione che riunisce Rifondazione, PCI e Potere al Popolo in vista delle prossime elezioni amministrative, interviene sulla vertenza in corso al magazzino Zara di Pian di Rona. "Tale vicenda è emblematica anche perché si tratta di 39 lavoratori tutti stranieri, con evidenza del fatto che mentre la retorica xenofoba di area leghista descrive tali persone come indesiderate e dannose, d'altro lato proprio i grandi industriali da sempre collegati e alleati delle destre, sono sempre pronti a sfruttare questi lavoratori e a fare profitti sulle loro teste, tranne poi liberarsene quando iniziano a rivendicare diritti e rispetto".

"Per questo chiediamo ai cittadini di Reggello, di Figline e Incisa, di tutto il Valdarno, di mobilitarsi per i lavoratori Zara che stanno occupando il magazzino di Reggello dopo le minacce di chiusura, con la presenza e la solidarietà attiva già dimostrata a Figline verso i lavoratori Bekaert. Chiediamo anche alle istituzioni di adoperarsi per non perdere un altro importante nucleo di lavoro del territorio, mantenendo le destinazioni d'uso e attivandosi per impedire la desertificazione industriale e commerciale dell'area del Valdarno. Facciamo dunque appello ai gruppi consiliari di Reggello e di Figline e a tutte le organizzazioni sindacali e politiche, in particolar modo a quelle che riconoscono il cinismo distruttivo del capitalismo padronale, di attivarsi in ogni forma istituzionale e territoriale per difendere donne e uomini coinvolti in queste vicende drammatiche, non mancherà ad ognuno di questi tentativi il nostro sostegno", continua la Sinistra, condividendo anche l'iniziativa di IdeaComune che con il consigliere Lombardi porterà la vicenda in Consiglio comunale.

"Come lista “Sinistra unita di classe”, per le prossime elezioni a maggio di Figline e Incisa Valdarno, perseguiremo con coraggio e determinazione l'intento di migliorare le condizioni di vita delle genti del Valdarno Fiorentino, aumentando le tutele e le occasioni i di lavoro, sviluppando dal basso percorsi di mobilitazione e rivendicazione, che chiediamo a tutte e tutti i valdarnesi di partecipare e sostenere, per costruire insieme un futuro più dignitoso e civile". 

Politica

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Julian Carax
Un.Dici
“Vorrei scrivere qualcosa di poco banale sull’ultima fati...
Roberto Riviello
Controcorrente
L’approssimarsi delle elezioni europee ha riacceso ...