07.09.2017  15:08

"Verso la cementificazione i giardini Spinelli": l'attacco di Grasso alla giunta Chiassai

di Glenda Venturini
Al prossimo consiglio comunale sarà in discussione un atto relativo a quell'area, oggi destinata a verde pubblico. "Mezzo ettaro di giardino trasformato in lotto libero", accusa il consigliere di opposizione. L'area era stata inserita fra i beni in vendita, da Palazzo Varchi, già dallo scorso mese di dicembre


commenti

Data della notizia:  07.09.2017  15:08

Si riaccende lo scontro politico a Montevarchi, questa volta a finire nel mirino è una proposta di variante al Regolamento urbanistico che sarà discussa al prossimo consiglio comunale. Una Variante necessaria per consentire l'edificazione al privato che acquisirà dal comune il terreno (nel piano delle alienazioni dallo scorso dicembre). Con l'arrivo di settembre e la ripresa dell'attività consiliare, è il capogruppo di opposizione Francesco Maria Grasso a lanciare il primo attacco: "Giunta ipocrita e palazzinara", accusa. 

"Mezzo ettaro di giardino pubblico trasformato in un lotto libero, in cui il privato propone quello che vuole, con 2200 metri quadri di Slu: pari a palazzine di 3 piani di trenta appartamenti residenziali o a insediamenti di grande distribuzione commerciale", stima Grasso. "Mentre siamo nel ritardo incomprensibile del piano regolatore nuovo, il sindaco, assessore all'urbanistica, violando ogni regola urbanistica ordinaria, sopprime un polmone verde della città senza valutazione ambientale, senza valutazione del verde, senza valutazione dei parcheggi e dei servizi". 

L'attacco è soprattutto sul piano politico: "Un centrodestra che dice di puntare sulla difesa del centro storico, dei negozi di via Roma, del centro commerciale naturale, contrario al supermercato in via eopardi, sostenitore che Montevarchi è saturo di appartamenti e centri commerciali, ed ora con procedura d'urgenza fa un piacere a qualche privato e a sé stesso, incassando soldi dall'edilizia e dalla vendita di capacità edilizia, permettendo di costruire su un giardino pubblico. Una volta qualcuno che conosco l'avrebbe chiamata speculazione edilizia". 

I giardini intitolati ad Altiero Spinelli, situati alle porte della città, vicino all'insediamento artigianale e commerciale e all'incrocio con via di Terranuova, erano già finiti al centro del confronto politico nel 2013, quando l'allora consigliere di opposizione Bucci li proposte come alternativa alla cessione dell'Antistadio, nell'ambito dell'appalto Piuss per il centro storico: una proposta che fu bocciata dalla maggioranza. 

A dicembre 2016, invece, l'area dei giardini Spinelli è stata inserita nell'elenco delle alienazioni, cioè i beni pubblici in vendita: già allora l'ex vicesindaco Bucci aveva spiegato che l'ipotesi progettuale per quell'area era di un insediamento a vocazione direzionale o commerciale, con a fianco anche la realizzazione di un piccolo parco verde e di un parcheggio. Una vendita, quella dei giardini Spinelli, che consentirebbe un introito di quasi 1 milione di euro per il comune di Montevarchi. Durante la discussione in Consiglio comunale, le opposizioni avevano espresso voto contrario. 

Politica

 
comments powered by Disqus