23.09.2015  18:19

Gara d'ambito per la gestione dei rifiuti di Ato Toscana Centro, escluso il gruppo con Sei Toscana

di Eugenio Bini
In corso la gara per l'aggiudicazione del servizio di gestione integrata dei rifiuti di Ato Toscana Centro che interessa direttamente anche il Valdarno Fiorentino (ad eccezione di Reggello). Escluso il raggruppamento temporaneo di imprese che vedeva la presenza anche di Sei Toscana. Rimane in gara solo l'offerta del raggruppamento guidato da Quadrifoglio.


commenti

Data della notizia:  23.09.2015  18:19

Due offerte, di cui una esclusa. Per la gara sul servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati di Ato Toscana Centro rimane in corso solo il raggruppamento temporaneo di imprese guidata da Quadrifoglio.

La gara interessa direttamente i Comuni del Valdarno Fiorentino, in particolare Rignano e Figline e Incisa, mentre Reggello ed i Comuni della Valdisieve - in regime di salvaguardia - sono ancora legati da una lunga convenzione con Aer spa (anche se l'esito della gara potrebbe avere conseguenze anche su questo aspetto).

Ma a fare rumore è l'esclusione del rti rivale, che vede Cooplat come mandataria, composta da Siena Ambiente, Sei Toscana e Cft Società Cooperativa. Sei Toscana è l'attuale gestore unico dell'Ato Toscana Sud: tra i sei soci gestori figura sempre Siena Ambiente mentre Cooplat è tra i soci industriali.

La decisione è stata sancita con una delibera del direttore generale di Ato Toscana Centro, Sauro Mannucci, pubblicata sull'albo pretorio (qui il testo della delibera). Alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte (ore 12 del 7.11.2014) – si legge nella delibera - sono pervenute le due seguenti offerte:  Concorrente 1) Rti Cooperativa Lavoratori Ausiliari del Traffico L.A.T. (mandataria), Siena Ambiente Spa (mandante), Servizi Ecologici Integrati Toscana Srl mandante, Cft Società Cooperativa (mandante). “Concorrente 1”. Concorrente 2) Rti Quadrifoglio Spa (mandataria), Publiambiente Spa (mandante), Asm Spa (mandante), C.I.S. Srl (mandante).
 
“Nella seduta pubblica del giorno 11 settembre 2015 - viene riportato nella delibera - la commissione giudicatrice (…)ha comunicato ai concorrenti presenti gli esiti delle valutazioni effettuate dalla stessa commissione con riferimento alle offerte tecniche; reso noto che l’offerta tecnica presentata dal Concorrente 1 è stata ritenuta meritevole di esclusione dalla procedura di gara; dato lettura dell’estratto del verbale n.25 nel quale sono indicate in sintesi le motivazioni alla base dell’esclusione relative alla “Qualità del modello gestionale proposto”.
 
Il direttore generale ha preso atto e deliberato l’approvazione dei verbali di gara così come “l’esclusione dalla procedura di gara in oggetto del Concorrente 1 (costituendo Rti con impresa mandataria Cooperativa Lavoratori Ausiliari del Traffico L.A.T.) per le motivazioni relative alla Qualità del modello gestionale proposto”.
 
Rimane così in gara un unico concorrente, il raggruppamento guidato da Quadrifoglio, società che opera attualmente sul territorio comunale di Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Calenzano, Signa, Scandicci, Bagno a Ripoli, Impruneta, Tavarnelle, Fiesole, San Casciano e Greve in Chianti. Ma è adesso da capire se verranno presentati ricorsi contro l'esclusione.

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Secondo un sondaggio dell’emittente televisiva La7,...
Luca Franchi
Il Dottore delle Piante
A grande richiesta, e per la prima volta in assoluto, pro...