14.11.2016  19:08

Una seconda roulotte consegnata a Campi di Norcia grazie alla solidarietà della comunità di San Leolino

di Federica Crini
Domenica la consegna di una seconda roulotte a Norcia insieme a generi alimentari e vestiti donati dalla comunità di San Leolino, oltre al materiale raccolto da altre frazioni della zona. Prosegue il ponte di solidarietà tra territori di Bucine, Valdambra e quelli colpiti dal terremoto con il sostegno della Protezione Civile, di associazioni e aziende locali


Una catena di solidarietà, un ponte tra cittadini che si è creato tra le comunità dei territori del comune di Bucine con quelli di Norcia, colpiti dal terremoto del 30 ottobre, attraverso iniziative, donazioni e un contatto diretto e telefonico tra le persone, con il sostegno della Protezione Civile di Bucine, della Misericordia Valdambra, del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, di associazioni, commercianti e aziende della zona.

Domenica è stata consegnata una seconda roulotte nella frazione di Campi a una famiglia rimasta senza casa, donata da un privato cittadino, insieme a generi alimentari e vestiti raccolti su iniziativa della comunità di San Leolino. Pochi giorni fa la prima consegna di una roulotte era stata effettuata dai volontari della Protezione Civile nel vicino paese di Ancarano.

Durante lo stesso viaggio di domenica, è stato consegnato materiale alimentare, abbigliamento e per l'igiene personale a sette famiglie di Norcia da parte del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio delegazione Toscana, raccolto grazie alle donazioni dei residenti di Badia Agnano, Ambra e Pergine e al contatto diretto con i territori umbri. Entro Natale probabilmente sarà effettuato un nuovo viaggio per portare altre donazioni.

Una solidarietà partita dal basso, direttamente dai cittadini anche per la raccolta di materiale che viene richiesto dalle famiglie delle aree terremotate, per poi consegnarlo. “La Misericordia Valdambra ha un ruolo di sostegno per la logistica, come punto di raccolta e di ritiro: un’iniziativa che funziona bene tra le persone, anche grazie al passaparola, e sono gli stessi semplici cittadini in alcuni casi a portarli direttamente nelle zone di Norcia”, racconta Stefano Bossini, uno dei volontari.

Intanto prosegue il progetto del ponte alimentare attivato dalla Protezione Civile per sostenere le ditte colpite dal terremoto: saranno raccolti ordini di salumi e formaggi per contattare e acquistare i generi alimentari dalle del territorio. Per informazioni e per donazioni è possibile contattare i volontari al numero: 055.9911536.

Cronaca / Sociale

 
comments powered by Disqus