23.09.2011  14:21

Un verme nella pasta

di Monica Campani
Anche questa mattina personale del servizio igiene era nel plesso scolastico


commenti

Data della notizia:  23.09.2011  14:21

Saranno adesso le analisi effettuate dal personale del servizio igiene della Asl a stabilire quale sia la sua natura e la sua provenienza. Il vermiciattolo lungo e sottile ritrovato da una maestra in un piatto di pasta è adesso sottoposto ad esami. I tecnici infatti dovranno stabilire se si tratta di un verme da alimenti, e quindi la pasta non sarebbe stata commestibile, oppure se proviene da altro ambiente.
Saperlo è importante perché servirà a stabilire le responsabilità tra il Centro Pluriservizi di Terranuova, che gestisce la mensa della scuola elementare, e la stessa scuola.

Intanto sull'argomento è intervenuto anche il sindaco di San Giovanni.

" La cosa ovviamente è grave. Bisogna trovare rimedi e modalità di confezionamento, trasporto e conservazione in grado di evitare situazioni simili. Verranno anche verificate le materie prima che vengono utilizzate, fermo restando che la Pluriservizi vantava come un fiore all'occhiello i vantaggi della filiera corta ed i prodotti a scadenza rapida. Siamo preoccupati per la vicenda ma anche perché non si crei allarmismo. Noi faremo tutti i controlli necessari che potrebbero anche portare a decisioni sul rapporto con la Pluriservizi. Siamo però sicuri che nei pasti serviti vi sia qualità".

Dal canto loro i genitori sono sul piede di guerra. Da un lato perché il costo della mensa è di 4.60 a pasto e quindi vorrebbero che i propri figli potessero mangiare cibi genuini e buoni, dall'altro perché avrebbero preferito che il servizio fosse ancora svolto come una volta da personale interno e non dal Centro Pluriservizi di Terranuova.

Cronaca

Edizioni locali collegate:  San Giovanni

 
comments powered by Disqus