02.02.2012  12:17

Ufficio postale di Faella chiuso per due giorni, il sindaco: "Pronto a una denuncia per interruzione di pubblico servizio"

di Glenda Venturini
Da ieri l'ufficio postale di Faella è chiuso, con generiche motivazioni legate al maltempo. Ma per il sindaco, Nazareno Betti, si tratta di un disagio immotivato: "Se domani non riaprono siamo pronti a denunciare le Poste per interruzione di pubblico servizio"


Da due giorni è chiuso al pubblico l'ufficio postale di Faella, tra i disagi e le proteste degli utenti. Una situazione che, a quanto pare, sarebbe legata al maltempo: una giustificazione che però, secondo molti, non ha alcun fondamento, visto che la circolazione stradale è sempre stata libera e regolare in tutte le strade del capoluogo.

Il sindaco di Pian di Scò, Nazareno Betti, ha scritto una lettera alla direzione di Poste Italiane, protestando fortemente contro la chiusura. "L'ufficio è rimasto chiuso ieri e oggi, ma senza alcun motivo serio, visto che le stade erano percorribili in modo regolare. Non c'è dunque ragione per cui non debba aprire, visto anche il disagio che sta comportando ai cittadini piandiscoesi".

Per questo il sindaco promette provvedimenti anche molto duri, in caso l'ufficio non riapra al più presto: "Se Poste Italiane non riapriranno l'ufficio postale di Faella, sono pronto a denunciarli per interruzione di pubblico servizio". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus