04.01.2013  14:45

Uffici postali chiusi, in arrivo la soluzione alternativa per Moncioni, Pietraviva e Montegonzi

di Glenda Venturini
I sindaci di Montevarchi, Bucine e Cavriglia presenteranno mercoledì prossimo i dettagli del progetto "Ecco fatto", realizzato da Uncem Toscana e dalla Regione, per il presidio sostitutivo degli uffici postali soppressi


commenti

Data della notizia:  04.01.2013  14:45

La soppressione dei cinque piccoli uffici postali inseriti nella lista nera di Poste Italiane è già una realtà. Come annunciato, però, nei comuni interessati dalle chiusure si è lavorato in queste settimane ad accordi per trovare soluzioni alternative, e la strada intrapresa sembra positiva. 

Mercoledì prossimo, i sindaci di Montevarchi, Bucine e Cavriglia (comuni nei quali si è scontata la chiusura delle poste di Moncioni, Pietraviva e Montegonzi) presenteranno i dettagli del progetto "Ecco fatto", un servizio alternativo a quello postale elaborato insieme con Uncem Toscana e con la Regione. 

Non potrà sostituire in tutto e per tutto il servizio dell'ufficio postale tradizionale, ma almeno fornirà alcune prestazioni di base. Come funzionerà nel concreto il progetto, lo spiegheranno proprio i sindaci, mercoledì, insieme al Presidente di Uncem Toscana Oreste Giurlani e al consigliere Regionale Enzo Brogi.

Cronaca

 
comments powered by Disqus