09.07.2017  15:22

Treni regionali, cresce ancora la puntualità. Trenitalia presenta i dati: in orario più di 92 convogli su 100

di Glenda Venturini
Presentato il bilancio del primo semestre 2017 in Toscana, che vede aumentare i treni arrivati in orario: sono il 92,1%. Per cause imputabili a Trenitalia cancellate soltanto lo 0,2% delle corse programmate, e risultano in crescita anche gli indici di gradimento del servizio


Sono il 92,1% del totale, i treni Regionali della Toscana che arrivano a destinazione entro i 5 minuti dall’orario previsto: è in crescita, nel primo semestre del 2017, l'indice di puntualità reale dei convigli del trasporto regionale. L'indice di regolarità, cioè il numero delle corse effettuate rispetto a quelle programmate, nei primi sei mesi dell'anno è del 99,4%. Indici che, considerando le sole cancellazioni (0,2%) e ritardi (2%) imputabili direttamente a Trenitalia salgono al 99,8% come regolarità e 98% di puntualità. Migliora anche il giudizio dei clienti: a maggio l’83,1% si è dichiarato soddisfatto del viaggio nel suo complesso.

È Trenitalia a fornire i dati del primo semestre dell'anno, che mostra dunque un trend costante rispetto ai livelli già positivi degli indici medi nazionali del 2016. La puntualità reale aumenta dello 0,7%, la regolarità del servizio dello 0,2% Risulta ancora migliore la performance dei treni in circolazione nelle ore di punta del mattino: nella fascia 6-10, infatti, è il 93,8% dei convogli ad arrivare puntuale, e anche questa percentuale è in crescita rispetto allo scorso anno (+0,7%).

L’ultima indagine demoscopica, condotta a maggio da una società esterna al Gruppo FS, ha evidenziato un miglioramento nel giudizio che i clienti danno del servizio e dei vari momenti che lo compongono: +0,6% rispetto al periodo gennaio-maggio 2016, per il viaggio nel complesso, con miglioramenti di giudizio su tutti i fattori della permanenza a bordo.

Cronaca

 
comments powered by Disqus