10.09.2014  22:23

Treni, Ceccarelli scrive a Rfi e Trenitalia: "Riaprono le scuole, mi auguro si lavori per risolvere tutte le criticità"

di Glenda Venturini
L'assessore regionale ai trasporti alla vigilia dell'inizio dell'anno scolastico chiede uno sforzo in più ai gestori del trasporto pubblico su ferro. L'obiettivo è "garantire un diritto irrinunciabile per ogni cittadino quale quello alla mobilità"


Una lettera per chiedere ai gestori del trasporto ferroviario di alzare l'attenzione e abbassare il numero dei disservizi, in particolare in vista della riapertura, da lunedì, delle scuole. L'ha scritta l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, ed è indirizata a Trenitalia e a Rfi. "Con la riapertura delle scuole, in programma in Toscana il 15 settembre, il servizio ferroviario regionale tornerà a svolgere in pieno la propria funzione essenziale nel garantire un diritto irrinunciabile per ogni cittadino quale quello alla mobilità".

Cecarelli sottolinea poi il lavoro che viene svolto in questi mesi, "con grande impegno, sulla base dell'intesa recentemente raggiunta, per creare le condizioni affinché siano risolte al più presto alcune gravi criticità che provocano quotidianamente disservizi all'utenza del trasporto regionale".

"Un percorso - prosegue l'assessore regionale - che abbiamo condiviso e che sappiamo essere impegnativo, ma assolutamente necessario e non più rinviabile. Sono certo che Trenitalia e Rfi abbiano fatto quanto nelle loro possibilità per garantire a chi utilizza ogni giorno il treno per andare a scuola o al lavoro, o per qualsiasi altra ragione, un servizio in linea con quanto previsto dall'attuale contratto di servizio, già proiettato verso gli obiettivi più ambiziosi che sono stati inseriti nella recente intesa".

L'assessore ai trasporti si augura anche "che si stia facendo tutto quanto necessario per porre rimedio alle situazioni che hanno fatto registrare un decadimento della qualità del servizio nei mesi estivi, su numerose linee regionali, alcune delle quali normalmente considerate non critiche. Certo che ciascuno si impegnerà al massimo - conclude Ceccarelli - auguro a tutti buon lavoro".

Cronaca

 
comments powered by Disqus