01.08.2014  14:08

Treni, Ceccarelli: "In programma incontri i Comitati dei pendolari per illustrare i contenuti dell'intesa con Trenitalia"

di Glenda Venturini
Programmati incontri dall'assessore regionale alle infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, con i comitati dei pendolari toscani sul servizio ferroviario regionale. Sul tavolo le richieste avanzate dalla Regione in vista della definizione del contratto-ponte con Trenitalia per la gestione del servizio, in attesa della nuova gara pubblica


Saranno illustrate ai Comitati dei pendolari di tutta la Toscana le novità relative all'accordo tra Regione e Trenitalia, che puntano a migliorare il servizio. Lo garantisce l'assessore regionale ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli, che ha programmato una serie di incontri con i comitati dei pendolari toscani sul servizio ferroviario regionale.

L'assessore ha illustrato le richieste di maggior rilievo avanzate dalla Regione in vista della stipula dell'intesa con Trenitalia, e che saranno oggetto di uno specifico ordine del giorno della giunta regionale di lunedì prossimo. Si tratta di un'intesa che prelude alla definizione del contratto-ponte con Trenitalia, per la gestione del servizio di trasporto ferroviario regionale in attesa della nuova gara pubblica che la Regione intende bandire.

"Le novità - ha spiegato l'assessore - sono riassumibili in una maggiore qualità del servizio da fornire ai viaggiatori, nella crescita dell'informazione, negli investimenti necessari alla fornitura di nuovi treni". Per raggiungere questi obiettivi, la Regione punta, tra le altre cose, ad un incremento delle penali da applicare per eventuali ritardi e soppressioni, nonché per l'inadeguatezza del servizio fornito.

Dal canto suo, in queste settimane la Regione sta attivando verifiche più specifiche, grazie all'aumento del numero degli ispettori preposti ai controlli e all'aggiornamento degli strumenti operativi. Tra le innovazioni che l'intesa dovrà favorire anche la definizione di nuovi servizi a carattere metropolitano su alcune tratte ad alta frequentazione, con l'utilizzo di treni leggeri, che libereranno posti sui treni a lunga percorrenza.

Cronaca

 
comments powered by Disqus