08.01.2015  17:23

Trasporto ferroviario: l'assessore Tilli chiede un fronte comune per tutelare i pendolari

di Monica Campani
Dopo l'incontro con l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e i passaggi in consiglio comunale chiede ai colleghi di creare una strategia comune per tutelare i pendolari


Serve un fronte comune in Valdarno per tutelare i pendolari: l'assessore del comune di Figline Incisa Lorenzo Tilli chiama a racolta i colleghi perchè venga sottoscritta una strategia comune.

Dopo l'incontro con l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, dunque, e i vari passaggi in consiglio comunale TIlli entra nel merito dell'annosa questione del trasporto ferroviario e dei disagi per i cittadini.

“Ogni giorno nel servizio riscontriamo forti criticità di cui abbiamo già discusso – ha scritto a sindaci e assessori valdarnesi - purtroppo però i problemi sono tutt’altro che vicini alla risoluzione e non possiamo permetterci di far calare l’attenzione su un servizio che coinvolge quotidianamente migliaia di persone del nostro territorio. Sostenuti anche dai nostri consigli comunali, che nel tempo hanno approvato ordini del giorno e mozioni sulla vicenda, insieme alla sindaca Mugnai ho invitato gli altri amministratori locali ad un incontro politico in cui si possa discutere del tema e concordare una linea comune che costruisca un’unica voce del Valdarno”.

Difendere il passaggio dei treni dalla linea direttissima ma anche salvaguardare e incentivare un mezzo di trasporto ecologico e fondamentale per il nostro territorio. L'assessore Tilli lancia la proposta ai colleghi per un servizio, quello ferroviario, che diventa importante in estate anche per i turisti che raggiungono il Valdarno.

“Non si tratta solo di velocità di una linea – ha aggiunto l’assessore Tilli - ma soprattutto di qualità del servizio offerto. Puntualità, sicurezza, pulizia e idonee condizioni di viaggio che spesso vengono segnalate come carenti. Ognuno di noi conosce perfettamente i problemi del proprio territorio ed è giusto che vengano discussi nelle sedi opportune. Ma le potenzialità, e allo stesso tempo le criticità complessive del trasporto ferroviario, hanno dei caratteri comuni per tutta la nostra vallata e ritengo opportuno discuterne insieme, perché insieme possiamo costruire una seria proposta di innovazione e di difesa degli standard qualitativi che devono fare del trasporto su ferro un’eccellenza europea e non una criticità tutta italiana”.
 

Politica

 
comments powered by Disqus