15.01.2021  09:29

Trasporti pubblici: dal 25 gennaio via alle richieste di ristoro per abbonamenti bus non utilizzati causa Covid

di Glenda Venturini
I ristori si riferiscono agli abbonamenti di novembre e dicembre per le aziende di trasporto pubblico aderenti a One Scarl


commenti

Data della notizia:  15.01.2021  09:29

A partire dal 25 gennaio sarà possibile richiedere il ristoro degli abbonamenti ai bus non fruiti nei mesi di novembre e dicembre 2020 a causa dell’emergenza Covid ed acquistati entro il 3 novembre scorso. La richiesta sarà possibile nei confronti delle aziende di trasporto pubblico che aderiscono a One Scarl, tra cui le Autolinee Chianti Valdarno, Ataf, Etruria Mobilità.

Questa forma compensativa, sollecitata dall'assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli con lettere inviate ai gestori del servizio di trasporto pubblico in Toscana, è stata confermata a seguito di un incontro tra One Scarl e la Regione, che si è tenuto lo scorso martedì, 12 gennaio.

Le aziende di trasporto attiveranno le procedure di rimborso dal 25 gennaio. La richiesta di ristoro dovrà essere fatta online,  tramite i siti internet delle aziende di trasporto: sarà sufficiente dunque collegarsi al sito internet dell'azienda con cui si è sottoscritto l'abbonamento, a partire da lunedì 25 gennaio. Hanno diritto al ristoro anche i beneficiari del primo ristoro che hanno ottenuto la proroga del loro titolo di viaggio per i mesi di novembre e dicembre 2020. Si invitano gli utenti abbonati ai servizi di trasporto pubblico locale a conservare i propri titoli di viaggio.

Economia

 
comments powered by Disqus