18.06.2020  11:47

Torna un caso di positività al Covid19 all'interno della Rsa: gli operatori della Asl restano in struttura

di Redazione
E' tornata ad essere positiva un'ospite dichiarata guarita a fine maggio. Alla luce di questo risultato, la Asl ha sospeso il ritiro del suo personale che era stato programmato per lunedì prossimo


commenti

Leggi gli Speciali:  Covid-19: tutte le informazioni

Data della notizia:  18.06.2020  11:47

Nuovo caso di un tampone positivo al Coronavirus all'interno della Rsa di Montevarchi: si tratta in realtà di un caso già noto, una signora che era stata dichiarata guarita e che ora invece è risultata di nuovo positiva. A darne notizia è la Asl Sud Est, che ha deciso per questo motivo di rimanere con i propri operatori all'interno della struttura sanitaria, rimandando il trasferimento. 

L'anziana ospite della Rsa di Montevarchi è stata ricoverata al San Donato nel reparto malattie infettive. Giunta in ospedale per un trauma, è stata sottoposta al tampone ed è risultata positiva anche al test di conferma. Si tratta di una paziente che si era già ammalata e che, in seguito alla cure, era stata dichiarata guarita il 26 maggio. Il Dipartimento di prevenzione della Asl ha deciso di effettuare, a titolo precauzionale, una nuova serie di controlli sugli ospiti della Rsa di Montevarchi, dichiarati guariti a seguito di accertamenti diagnostici e valutazioni cliniche.

Questo singolo caso ha comunque indotto la Asl, e di questo il Direttore generale ha dato comunicazione alla Presidente della Asp e alla Sindaca di Montevarchi, a sospendere temporaneamente il ritiro del proprio personale che era stato programmato per le 22 giugno. La risoluzione della convenzione e la riassunzione della gestione degli ospiti da parte della Asp della Rsa avverrà quindi una volta conclusi tutti gli accertamenti.

Cronaca / Sociale

 
comments powered by Disqus