25.07.2019  23:30

Thalia, procede tutto nel migliore dei modi. La piccola cammina con il carrellino in attesa del secondo intervento

di Monica Campani
Il 2 agosto la visita e poi nel corso del mese un altro intervento


Prosegue nel migliore dei modi la permanenza di Thalia e della mamma Valeria al Paley Institute di West Palm Beach in Florida. Dopo il primo intervento per risolvere l'emimelia tibiale alla gamba sinistra, malformazione che le avrebbe impedito di camminare normalmente a causa della mancanza della tibia, la piccola adesso inizia per la prima volta a muovre i primi passi. Il 2 agosto il controllo e poi la successiva operazione. La forza di Thalia e della mamma sono grandi.

"Manca sola una settimana per finire il piano di allungamento dei tessuti e allineamento del piede che stiamo seguendo giorno dopo giorno da più di un mese - scrive Valeria sulla pagina Facebooh "Insieme per Thalia" - Nonostante i mille intoppi avuti durante il percorso sta comunque andando molto bene e possiamo già vedere i risultati. Il 2 agosto abbiamo la visita con il Dott. Paley e molto probabilmente avremo presto la data del secondo intervento". 

"È passato un mese e mezzo dal primo intervento e da quando Thalia ha messo il fissatore alla gamba. Per noi questo mese è sembrato durare un anno! E non sto scherzando. Questa è decisamente la prova più dura che abbiamo dovuto affrontare, e i primi 2 anni di Thalia non sono stati facili da superare ma questa le batte tutte.  Conoscendo il carattere di Thalia me lo aspettavo che sarebbe stato più difficile del previsto, molto combattiva e ribelle, è una bambina che ha dovuto imparare fin da subito appena nata che nella vita deve lottare con le unghie e con i denti (e lo fa letteralmente!), non si arrende mai e non accetta niente facilmente". 

"Per lei è stata dura dover accettare il fissatore e ancora più dura è stato doverci imparare a camminare. Lei che non aveva mai camminato prima d’ora, si è ritrovata costretta a farlo con un enorme e pesante pezzo di ferro attaccato alla gamba. Solo adesso iniziamo a respirare un po’ e per noi è davvero una grossa conquista, Thalia pare aver fatto amicizia con il fissatore, adesso cammina e fa i chilometri insieme al suo carrellino diventato il suo migliore amico, il suo inseparabile “walker purple” come lo chiama lei. 

Per chi ancora volesse contribuire: Associazione La Crisalide ODV aiutiamo Thalia a camminare Iban IT66 U088 1171 5400 0000 0611 486

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...
Leonardo Matassoni
Diritto all'architettura
DEMOCRAZIA NATURALE QUESTIONE DI PESI … Di solito non si ...
Roberto Riviello
Controcorrente
Come fece Maximilen de Robespierre ad annullare la Costit...