25.08.2016  23:36

Terremoto: i valdarnesi in fila, alla Misericordia di San Giovanni e Cavriglia, per donare

di Monica Campani
Generi alimentari, coperte, vestiti e denaro: i valdarnesi hanno risposto subito e in maniera positiva all'appello per le popolazioni del Centro Italia devastate dal terremoto


Nei magazzini delle Misericordie di San Giovanni e Cavriglia c'è davvero di tutto: generi alimentari, coperte, giubbotti, vestiti per uomo, donna e bambini. E poi il denaro sul conto corrente della Banca di Credito cooperatico di Cavriglia.

I cittadini del Valdarno, hanno risposto subito all'appello per aiutare le popolazioni di Amatrice e Accumoli, in provincia di Rieti, e Pescara del Tronto e Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, devastate dal terremoto.

Il Valdarno si è mobilitato. In queste ore i magazzini delle Misericordie di San Giovanni e Cavriglia sono stati riempiti da cibo e prodotti di ogni genere.

In maniera particolare mancano occhiali, dentiere e biberon: le Misericordie si stanno adoperando per raccoglierli. 

La Misericordia di San Giovanni e la sede distaccata di Cavriglia, che insieme al Comune e alla associazioni del territorio cavrigliese hanno dato vita a un Comitato pro terremotati, stanno organizzando il viaggio per le zone colpite dal sisma. Con molta probabilità due furgoni e un camion raggiungeranno la zona vicino ad Amatrice domenica.

Sociale

 
comments powered by Disqus