15.08.2017  09:00

Teatro Bucci e nuova biblioteca: ancora lavori da realizzare. Inaugurazioni lontane

di Monica Campani
Il teatro non potrà essere aperto prima del 2018, la ex casa del fascio invece entro la fine dell'anno


commenti

Data della notizia:  15.08.2017  09:00

Due opere che da tempo attendono l'ultimazione degli interventi. E ancora dovranno attendere. Sullo stato di avanzamento dei lavori al teatro Bucci e alle ex casa del fascio l'assessore Corsi ha risposto a un'interrogazione in consiglio comunale del gruppo Per un'altra San Giovanni - FI. Le inaugurazioni sono rimandate al 2018 per il Bucci e alla fine dell'anno per la nuova biblioteca.

L’assessore David Corsi ha definito entrambi gli interventi non banali. La situazione del Bucci è quella più complessa: se i lavori relativi all’involucro esterno (rivestimento in travertino in continuità con la scalinata all’interno del foyer, balaustra laterale e ingresso) sono ultimati ormai da tempo, molto più indietro, invece, sono quelli relativi all’interno. La struttura non sarà certo pronta prima del 2018 inoltrato, ma ipotizzare una data più precisa per il momento è cosa difficile.

“Sono state fatte le prove di carico sulla base delle prescrizioni antisismiche nel rispetto dei numerosi vincoli che ci sono stati indicati dalla commissione pubblico spettacolo e prima di potere concludere i lavori sulla sala - spiega Corsi - sarà necessario una sottostruttura, per la quale bisogna eseguire prima un lavoro di progettazione e una nuova gara d’appalto. Sempre nella sala saranno necessari lavori di adeguamento della sala termica e degli impianti elettrici. L’ultimo passaggio - termina - sarà quello relativo alla realizzazione della pavimentazione in parquet e della sistemazione delle poltroncine”.

A rallentare i lavori nella fase iniziale sono state le condizioni dello stabile risultate peggiori del previsto. Nello specifico è stato necessario intervenire in maniera più profonda e radicale sul tetto, il cui degrado era maggiore di quello che era stato previsto in un primo momento.

Per quello che riguarda la ex-casa del fascio, è già stata espletata la gara d’appalto per alcuni lavori di finitura interna e di ripristino di parti della facciata che stanno evidenziando problemi.  Allo stato attuale sono in corso controlli e analisi per un ribasso in sede di asta da parte della ditta prima classificata giudicato molto consistente. Una volta ultimata questa fase partiranno gli interventi necessari, prima di passare all’allestimento. Sarà riutilizzato in toto quello dell’attuale biblioteca, la parte di arredi mancante sarà acquistata prima di iniziare il trasferimenti del patrimonio librario, con l’obiettivo dichiarato di potere inaugurare la struttura entro la fine dell’anno in corso.

 

 

 

Politica / Cultura

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Forse ce n’eravamo dimenticati, in questi ultimi an...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...