22.09.2013  00:40

Tav, Lucia Tanti Pdl: "Troppe leggerezze politiche da parte del comune di Cavriglia e della Provincia di Arezzo"

di Monica Campani
Sulla questione Tav e sulle terre di scavo destinate all'area ex mineraria di Cavriglia, alla luce degli ultimi sviluppi della vicenda giudiziaria, intervengono Lucia Tanti capogruppo Pdl in Provincia di Arezzo e Maurizio D'Ettore coordinatore provinciale del partito


commenti

Leggi i Dossier:  Terre della Tav

Data della notizia:  22.09.2013  00:40

Questione Tav di Firenze: sulla vicenda delle terre di scavo destinate all'area ex mineraria di Santa Barbara a Cavriglia, alla luce anche e soprattutto delle ultime vicende giudiziarie che hanno portato a sei arresti, intervengono Lucia Tanti, capogruppo Pdl in Provincia di Arezzo, e Maurizio D'Ettore, coordinatore provinciale del partito.

“Fuori tempo massimo e a questo punto anche poco utile appare la sparata, tutta politica, del Sindaco di Cavriglia circa le rassicurazioni che avrebbe avuto in merito ai materiali di scarto che da Firenze sarebbero stati portati nel nostro territorio. Come potevano sentirsi sicuri, a Cavriglia e ad Arezzo,  visto che il funzionario che aveva seguito tutti lavori e le valutazioni ambientali era stato rimosso d’imperio senza puntuali motivazioni? Come potevano sentirsi tranquilli quando le valutazioni successive erano in contrasto con quelle precedenti? Quali garanzie “nette” avrebbero avuto visto che dal gennaio 2013 facciamo notare, tanto in Regione quanto in Provincia, mediante specifiche interrogazioni ed atti, che alcuni fatti non apparivano convincenti? E ciò anche a partire dal ruolo di Walter Bellomo, membro della Commissione ministeriale per la valutazione di impatto ambientale, che avrebbe dato parere favorevole ad una seconda collina a Santa Barbara sulla scorta di pareri del tutto tranquillizzanti, ma in contrasto con quelli precedenti circa la valutazione del materiale".

"È possibile che dinnanzi a pareri opposti né il Comune di Cavriglia né la Provincia di Arezzo abbiano mai chiesto chiarimenti? Perché tanta fiducia in quel che veniva detto e che era eventualmente in contrasto con quanto aveva riferito un dirigente regionale pochi mesi prima?"

"La domanda è: il Comune di Cavriglia e la Provincia di Arezzo si sono chiesti come mai si erano determinate alcune rimozioni e valutazioni contrastanti? Si sono mai chiesti, nello specifico, come mai la relazione che classificava i materiali di scarto da trasferire in Valdarno come rifiuti speciali – e quindi necessariamente da sottoporre a costosi trattamenti - è stata superata e con essa chi l’aveva redatta? Si sono mai chiesti perché ed in base a cosa fosse, invece, fondata una relazione successiva che indicava quegli stessi materiali come sotto prodotti e non rifiuti?"

"Il Pdl già a gennaio aveva segnalato fatti e circostanze chiedendo specifiche e puntuali risposte. Le rassicurazioni venivano politicamente dal Pd, egemone in Toscana, e non abbiamo avuto alcun riscontro puntuale alle nostre richieste che oggi dimostrano quanto fosse necessario predisporre per tempo immediate verifiche ed accertamenti. Ci preoccupa molto che all’origine dell’inchiesta sarebbe stata individuata una presunta triangolazione tra maggiorenti del Partito Democratico di cui Bellomo, come Maria Rita Lorenzetti – oggi coinvolti nell’inchiesta sulla TAV- erano noti esponenti.  Queste preoccupazioni e le nostre domande dovrebbero ora trovare una precisa ed informata risposta  da parte del Pd e del Sindaco di Cavriglia oltre che del PD provinciale e della stessa giunta provinciale. In particolare l’amministrazione provinciale deve dare conto di quanto posto in essere a partire, quantomeno, dal gennaio 2013".

"Per quanto ci riguarda, anche insieme al Gruppo Pdl in Regione, segnaleremo ogni atto, documento e risposta, per quanto dovuto, alle autorità competenti. Il giudizio politico sulla vicenda è già chiaro e riguarda evidentemente una parte politica che fa riferimento al PD regionale e locale, ora serve immediata trasparenza ed assunzione delle relative responsabilità per far fronte alla situazione venutasi a creare che certamente il Sindaco di Cavriglia non può ritenere del tutto chiara né accettabile”.

Politica

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Esce a gennaio il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo,...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...