28.12.2015  12:21

Tariffe ferroviarie, il Comitato dei Pendolari stila il decalogo per risparmiare

di Glenda Venturini
Dal 1 gennaio scattano gli aumenti, a marzo scade la validità dell'Isee. Come districarsi in mezzo a norme e costi? Il Comitato Pendolari Valdarno propone un vademecum


A pochi giorni dall'inizio del 2016 il Comitato dei Pendolari del Valdarno pubblica il decalogo per risparmare sulle tariffe ferroviarie e districarsi fra scadenze e rincari. "Come noto - spiega Da Re - dal prossimo primo gennaio le tariffe ferroviarie della Toscana aumenteranno in media del 3%, sia sui biglietti che sugli abbonamenti. Per fortuna, l'auspicata proroga della scadenza della certificazione Isee 2015 al 31 marzo 2016, concessa dalla Regione, ha scongiurato a tanti pendolari il rischio di pagare già da febbraio i nuovi abbonamenti con la tariffa intera, cioè senza il 20% di riduzione, se non avessero fatto le corse per farsi rilasciare la nuova attestazione ISEE 2016".

Ed ecco dunque il vademecum con informazioni e consigli per risparmiare tempo e soldi.

1) Per evitare i previsti aumenti di gennaio sugli abbonamenti mensili - nel Valdarno: 1,00 euro tariffa Isee e 1,50 euro tariffa ordinaria - recati nella biglietteria della stazione entro il 31 dicembre, così da usufruire delle tariffe attuali e senza aumento;

2) Ricordati che da lunedì 28 a giovedì 31 dicembre 2015 ci sono solo 4 giorni per il rinnovo dell'abbonamento, quindi per evitare lunghe code non di andarci all’ultimo momento, anche perché il giorno 31 l'apertura delle biglietterie potrebbe essere ridotta alla sola mattina;

3) Evita di presentarti alle biglietterie negli orari di punta coincidenti con le partenze e soprattutto con gli arrivi dei treni più frequentati, perchè in quegli orari le code agli sportelli saranno più lunghe e diventa probabile la possibilità di perdere il treno che si pensava di utilizzare;

4) Se ti è già arrivato il bonus straordinario di luglio 2015, che ricordiamo ha validità 3 mesi, potrai usarlo subito, facendoti scalare l'importo del bonus dal nuovo abbonamento mensile;

5) Ricorda che puoi continuare ad usufruire della tariffa Isee 2015 fino al mese di marzo 2016 compreso, dal momento che la scadenza dell'Isee di quest’anno è stata prorogata dal prossimo 15 gennaio al 31 marzo 2016. In ogni caso, datti da fare per richiedere la nuova attestazione Isee 2016 al tuo Caaf o Patronato;

6) Puoi fare già adesso l'abbonamento annuale con validità da gennaio, in modo da usufruire della tariffa Isee 2015, ma ricorda che se nel 2016 non otterrai il rinnovo dell’Isee perdendo pertanto il diritto alla tariffa "agevolata", dovrai provvedere a pagare l'integrazione alla tariffa ordinaria, altrimenti sarai sanzionabile di 140 euro (almeno così dicono al momento, anche se attendiamo una conferma ufficiale);

7) Dal primo aprile non potranno più essere venduti i biglietti chilometrici (già dal 1 gennaio non saranno più riforniti i rivenditori), ma questi biglietti si potranno continuare ad usare fino al prossimo 30 giugno, quindi se ne hai bisogno per tua comodità, fai la piccola scorta per tempo prima che vadano in esaurimento;

8) Ricordati che il biglietto digitale e prestampato è valido per 2 mesi, mentre l'abbonamento va utilizzato solo per il mese indicato, e ricorda che se non lo usi per nulla, non è rimborsabile;

9) La stessa cosa dei biglietti chilometrici vale per gli abbonamenti mensili chilometrici e quindi li puoi usare, con tariffa Isee fino a marzo, o fino a giugno, se ti viene confermata la stessa fascia Isee;

10) Non andare alle biglietterie dal 2 gennaio, perché, se rinnovi l'abbonamento con l'aumento delle tariffe, fai un piccolo regalo a Trenitalia  e Regione e non hai alcun miglioramento del servizio ferroviario.

Economia

 
comments powered by Disqus