18.03.2021  16:45

Tamponi gratis per studenti e familiari: pubblicato l'elenco delle farmacie aderenti

di Glenda Venturini
Per il Valdarno sono a Reggello, Montevarchi, Bucine, Badia Agnano, Pergine, Laterina e San Giustino: ma l'elenco sarà aggiornato ogni settimana. L’iniziativa è frutto di un accordo tra Regione Toscana e le organizzazioni sindacali di Federfarma e Cispel


commenti

Leggi gli Speciali:  Covid-19: tutte le informazioni

Data della notizia:  18.03.2021  16:45

E’ online da oggi, giovedì 18 marzo, l'elenco delle farmacie pubbliche e private della Toscana in cui studenti, loro familiari, e personale scolastico, possono recarsi per effettuare gratuitamente il test antigenico rapido. Nell’elenco, che sarà aggiornato ogni settimana, sono riportate le farmacie che hanno aderito in modo volontario all’iniziativa della Regione, resa possibile grazie all’accordo, siglato nei giorni scorsi, con le organizzazioni sindacali di Federfarma e Cispel.

In Valdarno, al momento, le farmacie aderenti sono:

- Milio via Dante Alighieri 59 - Reggello
- Galeffi via Roma 95 - Montevarchi
- Beni via Trieste 175 – Bucine
- Bonci Resti via 1° maggio 1G/2H - Badia Agnano
- di Laterina via Enrico Fermi 4 - Pergine Valdarno
- La Farmacia di Bucine via Niccolò Angeli 25/B - Bucine
- Tassi via Case Nuove 10 - Laterina Pergine Valdarno
- Farmacia di San Giustino Valdarno - Loro Ciuffenna

Qui l'elenco che sarà aggiornato ogni settimana in base alle nuove adesioni. 

Gli studenti maggiorenni potranno accedere al servizio tramite un’autocertificazione e controfirmando un’apposita dichiarazione di obbligatorietà all’isolamento fiduciario, in caso di esito positivo al tampone antigenico rapido; i minorenni potranno accedere allo screening dietro consenso del genitore, del tutore o di un affidatario.

Lo screening è rivolto, su base volontaria, non solo agli scolari e studenti (0-18 anni) di tutte le scuole di ogni ordine e grado, agli studenti universitari e dei percorsi di istruzione e formazione professionale, e al personale scolastico; ma anche ai genitori (anche se separati o non conviventi), ai tutori o affidatari; ad altri familiari (sorelle, fratelli) e anche ai nonni non conviventi. Il progetto dura 2 mesi, è rinnovabile, e prevede un tampone gratuito al mese a persona.

Le farmacie, che effettuano il test, sono tenute a registrarne l'esito sul portale regionale per consentire il necessario tracciamento dei positivi. L’accordo con le organizzazioni sindacali delle farmacie, approvato dalla Giunta regionale su proposta di delibera dell’assessore alla sanità Simone Bezzini, consente di offrire il test antigenico rapido anche al resto della popolazione a un prezzo calmierato massimo di 22 euro, e il test sierologico (mirato a rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM) a 20 euro, contribuendo così a favorire il più possibile lo screening tra i cittadini.

 

Sociale

 
comments powered by Disqus