23.01.2017  12:23

Sul Treno della Memoria anche otto studentesse del Giovanni da San Giovanni. Scelte per merito scolastico

di Glenda Venturini
La partenza da Santa Maria Novella segna l'avvio di un'esperienza unica per i circa 500 ragazzi toscani a bordo. Tra loro ci sono anche Sofia, Elisa, Sara, Benedetta, Sophia, Lavinia, Aurora, Carolina: insieme alla professoressa Porri, hanno preparato questo viaggio con grande impegno


Ci sono anche otto studentesse dell'Istituto Giovanni da San Giovanni, a bordo del Treno della Memoria 2017. Frequentano classi diverse, quarte e quinte dell'indirizzo di Liceo linguistico e di quello delle Scienze umane: si chiamano Sofia, Elisa, Sara, Benedetta, Sophia, Lavinia, Aurora e Carolina.

Le accompagna in questo viaggio la professoressa Alessandra Porri, vicario del dirigente scolastico dell'istituto, selezionata la scorsa estate per accompagnare appunto gli studenti sul Treno promosso dalla Regione Toscana in vista della Giornata della Memoria. "Potevamo portare otto studenti - ha spiegato la professoressa Porri - come istituto, abbiamo deciso di selezionarli per meriti scolastici". 

E così le otto studentesse migliori dello scorso anno sono state invitate, e hanno risposto sì. "In questi mesi di avvicinamento alla partenza, abbiamo lavorato insieme alla preparazione del viaggio. Studi, approfondimenti, un lavoro per conoscere meglio questa pagina di storia. Ogni ragazzo è legato al nome di un deportato, con la formula 'un nome, una storia, una memoria'. E così ciascuno di loro porterà con sé la storia di una persona che finì nei campi di concentramento". 

Cultura

 
comments powered by Disqus