05.01.2017  12:58

"Striscia" ancora sul Parco, il sindaco: "Questa volta è stato riconosciuto l'impegno per la salute e il benessere degli animali"

di Monica Campani
All'interno di Striscia la Notizia Edoardo Stoppa ha presentato un altro servizio sul Parco di Cavriglia e i suoi animali. L'amministrazione comunale replica


Video da "Striscia la notizia"

Parco di Cavriglia: Striscia la Notizia, il Tg satirico di Antonio Ricci, torna sulla questione animali. Edoardo Stoppa ricorda quelli che erano presenti nell'area e annuncia che vi sono state importanti novità: gli animali infatti sono stati trasferiti altrove. Elogia l'operazione effetuata da un'equipe di veterinari ed esperti per i macachi giapponesi portati in un'oasi olandese e sottolinea che adesso rimane solo Arturo, il bisonte, che comunque è in procinto di lasciare il Parco.

 

Il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni interviene e commenta: “Ieri sera il tg satirico “Striscia la notizia” dopo sei mesi è tornato a parlare del Parco di Cavriglia ed a vedere se i progetti dell’Amministrazione Comunale in relazione allo spostamento dei suoi animali erano stati portati a compimento. Questa mattina la Home Page del notiziario on-line apriva proprio sul servizio che racconta, anche se con alcune imprecisioni ed inesattezze (i nostri animali sono stati sempre curati ed accuditi da personale altamente qualificato e la loro longevità lo dimostra), ciò che è avvenuto nel corso di questi mesi nel nostro Parco, che non è mai stato uno zoo, a differenza di quanto riportato da troppe fonti. A dimostrazione che questa Amministrazione mantiene le promesse e che realizza i propri progetti a prescindere dalle troppe parole girate a vanvera negli ultimi mesi, Stoppa ha raccontato del trasferimento dei 50 animali che abbiamo fatto trasportare in riserve naturali o ippo oasi, soffermandosi in particolare sulle specie esotiche, le più difficili da spostare, e sottolineando la straordinaria operazione unica in Italia del viaggio dei 18 macachi giapponesi verso un santuario dell'Olanda avvenuta alla fine dello scorso mese di luglio. Con piacere constatiamo che il Tg abbia dato notizia delle importanti azioni che abbiamo messo in campo, visto che nel servizio dello scorso maggio si era limitato a mettere in luce con superficialità solo presunti aspetti negativi e parziali della vicenda legata al Parco".

"Cogliamo invece l'occasione per ribadire che fin dall'inizio del nostro mandato abbiamo messo in luce la nostra intenzione di trasferire gli animali in riserve naturali e di rilanciare l'area del Parco di Cavriglia valorizzando le sue peculiarità ambientali, storiche, archeologiche e naturalistiche. Questo genere di progetto è chiaro che non possa essere attuato solo nell'arco di qualche mese, ma che ha bisogno di anni per prendere campo e di molto lavoro. Il primo passo però, ovvero lo spostamento degli animali, è quasi concluso. Nell'arco di qualche mese pubblicheremo un bando pubblico che possa permettere di valorizzare l'area secondo i parametri da noi richiesti. Avanti tutta!”

 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus