30.10.2018  17:52

Stop agli sprechi, il comune lancia "Cibiltà". Nei ristoranti aderenti anche la 'family bag' per i pasti avanzati

di Glenda Venturini
Campagna di sensibilizzazione contro lo spreco alimentare: in media ogni famiglia butta nella spazzatura, in Italia, circa 250 euro l'anno di cibo. "Vogliamo trasmettere una nuova cultura alimentare, perché si presti maggiore attenzione a quello che acquistiamo in modo da ridurre gli sprechi", spiega l'Amministrazione


commenti

Data della notizia:  30.10.2018  17:52

Si chiama "Cibiltà", un gioco di parole fra "cibo" e "civiltà": è la campagna lanciata dal comune di Figline e Incisa contro lo spreco alimentare, un progetto elaborato con la società Achab e che si compone di varie azioni: dalla sensibilizzazione con comunicazioni mirate (ad esempio con il messaggio “Usiamo il cibo civilmente”, che da qualche giorno campeggia sugli scuolabus), ma anche con iniziative nelle scuole e coinvolgendo i ristoratori della zona. 

 

Una iniziativa voluta dall’Amministrazione comunale per promuovere una diversa logica del riuso e del riciclo, anche in cucina, partendo da una riflessione sulle abitudini quotidiane dei cittadini: ogni italiano spreca mediamente 36 kg di cibo all’anno, l'equivalente di circa 250 euro annui che in ogni famiglia finiscono nella spazzatura. Tutto questo ha ovviamente implicazioni anche economiche, etiche e ambientali. Spesso, per esempio, dietro a queste cattive abitudini si nascondono errori di acquisto (si compra più di quanto si consuma e non si bada alle scadenze dei prodotti) o di conservazione degli alimenti.

In questa fase sono coinvolti anche i ristoratori: ai ristoranti e le trattorie che hanno aderito sono state invece consegnate proprio stamani le Family bag, contenitori pensati per permettere ai clienti di portare a casa il cibo ordinato e non consumato interamente, per evitare che finisca in pattumiera. Se nella fase pilota le Family bag verranno fornite direttamente dal Comune, successivamente sarà compito dei locali aderenti coprire i costi e proseguire questa buona pratica per un consumo di cibo responsabile. Finora hanno aderito Osteria Corte de’ Frati, Spiga, Villa La Palagina, Norcenni Girasole Village: altri locali che desiderano aderire possono ancora contattare il Comune alla mail ufficiostampa@comunefiv.it.

 

“Crediamo in modo convinto - hanno spiegato la sindaca Giulia Mugnai e l’assessore Lorenzo Tilli - che la battaglia contro lo spreco alimentare sia una questione di civiltà e per questo c’è piaciuto in modo particolare lo slogan della campagna, Cibiltà, scelto da Achab Group per accompagnarci in questo percorso di educazione alimentare. Sono quelle campagne che nascono ovviamente non per risolvere il problema mondiale dello spreco, ma almeno per rendere consapevole ciascuno di noi che anche un consumo responsabile significa rispettare l’ambiente, il lavoro, le materie prime del territorio. A Figline e Incisa ci proviamo con attività didattiche, incontri, informazione, ma anche con qualche gioco: non solo per gli alunni delle scuole, ma anche per gli adulti che avranno la possibilità di cucinare con Luisanna Messeri ad Autumnia”.

 

 

Il progetto infatti sarà protagonista anche nell’area cooking di Autumnia 2018, che quest’anno dedica il suo 20° compleanno proprio alla lotta allo spreco alimentare. Infatti il 9, 10 e 11 novembre in piazza Ficino, si potrà assistere a dimostrazioni, incontri e cooking show a tema, finalizzati a mostrare come si può valorizzare il cibo fin dalle fase di acquisto. A dare consigli su come e dove fare la spesa, su come cucinarla e come conservarla saranno chef di alto profilo, volti noti del piccolo e grande schermo, profili istituzionali e concittadini.

 

Economia / Cultura

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE
Roberto Riviello
Controcorrente
C’è nell’aria sentore di Natale, non è vero? ...
Julian Carax
Un.Dici
In un viaggio a tappe inseguendo il percorso della bellez...