18.07.2017  08:25

SR69, anche il tratto urbano di Incisa sarà messo in sicurezza. Via libera dell'amministrazione al progetto

di Eugenio Bini
Un'opera da 100mila euro, che prevede nuovi marciapiedi e nuovi attraversamenti pedonali più sicuri. Lavori analoghi a quelli già realizzati a Figline. Obiettivi: "Aumentare la sicurezza e scoraggiare comportamenti scorretti"


Foto Google Maps

commenti

Data della notizia:  18.07.2017  08:25

Dopo Figline, anche il tratto urbano di Incisa della Sr 69 verrà messo in sicurezza. Nelle scorse settimane, l’amministrazione comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo.

L’opera - da 100mila euro -  ha come obiettivo quello di mettere prioritariamente in sicurezza i percorsi e gli attraversamenti pedonali, nei pressi dell’incrocio tra la strada regionale e le vie d’accesso all’abitato di Incisa (via Roma, via Olimpia, via Puccini, via Verdi).

Prevista anche "la realizzazione – si legge nella relazione tecnica - di un attraversamento ad alta visibilità all’altezza di via S. Francesco d’Assisi. In particolare quest’area rappresenta il punto più critico del paese sia dal punto di vista viabilistico (intersezioni pericolose, strade molto trafficate, ecc..) sia sotto l’aspetto dell’elevata concentrazione di pedoni in quanto punto di congiunzione tra le due zone residenziali di Incisa, divise dalla strada regionale, oltre alla presenza nelle vicinanze di scuole, negozi, fermate bus e della stazione ferroviaria”.

“I lavori previsti nel presente progetto – prosegue la relazione approvata dalla giunta guidata da Giulia Mugnai - intendono migliorare l’accessibilità e la viabilità del tratto interessato, con particolare riguardo agli utenti più deboli della strada. Da un punto di vista metodologico, il progetto ha voluto perseguire i seguenti obiettivi: accessibilità, sicurezza e comfort per i pedoni; percepibilità degli attraversamenti pedonali; riduzione della velocità veicolare; limitazione dell’attraversamento della strada regionale, da parte dei veicoli provenienti dalle strade laterali”.

Lavori analoghi a quelli già effettuati a Figline: “Il tutto prevede quattro attraversamenti progettati con cadenze regolari, di cui due regolati da impianti semaforici ed altri due ad alta visibilità notturna, forniti anche di segnalatori intermittenti che si attivano all’avvicinarsi del pedone alle strisce di attraversamento”. Obiettivo: “Segnalare la presenza dei pedoni e scoraggiare comportamenti scorretti da parte degli automobilisti”.

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE