11.09.2017  10:13

Soccorsi a Livorno, anche il Valdarno fa la sua parte. Cri di Incisa e Rignano, Gaib di Figline già sul posto

di Glenda Venturini
Da ieri in azione quattro operatori specializzati della Croce Rossa di Incisa, in serata sono stati mobilitati anche i volontari del Gaib di Figline


commenti

Data della notizia:  11.09.2017  10:13

Il Valdarno non fa mancare, ancora una volta, il proprio supporto nelle situazioni di emergenza. E anche a Livorno, dove ieri l'ondata di maltempo ha fatto sei morti e due dispersi, squadre di soccorritori valdarnesi sono all'opera già da 24 ore. 

Partiti ieri quattro volontari della Cri di Incisa; sono Andrea e Federico come OPSA, operatori polivalenti di salvataggio in acqua, un nucleo di soccorso in ambiente acquatico, costituito da personale della Croce Rossa Italiana; e Gianluca e Sewerino come operatori abilitati ai Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali. "La nostra squadra di Soccorso in Acqua - hanno testimoniato - è stata impegnata con i Vigili del Fuoco nella ricerca di una donna in località i Tre Ponti. Il marito è stato ritrovato su un albero ma non si hanno notizie della moglie. Nel frattempo sono stati ritrovati anche i due cani della famiglia, purtroppo uno senza vita. Non abbiamo avuto fortuna nella ricerca dei due dispersi: è una situazione veramente difficile con un territorio immenso da controllare e poche risorse, soprattutto nel controllare le macchine sul letto del fiume che spesso si sono incastrate tra i detriti".

 

La squadra di Soccorso in ambiente ostile ha evacuato di corsa, nella giornata di ieri, tre abitazioni dopo l'innalzamento del livello di guardia per probabili peggioramenti. La squadra della Cri di Incisa è stata impiegata in particolare nella evacuazione dei disabili residenti nelle case a rischio. 

A Livorno sono arrivati anche i volontari della Croce Rossa di Rignano. E ieri sera anche il Gaib di Figline è stato chiamato a collaborare ed è partito verso l'emergenza maltempo nella zona del Livornese. "Una nostra Squadra è partita per raggiungere il coordinamento dei soccorsi portando il veicolo per Emergenza idrogeologica di Anpas Toscana. Per la giornata di oggi sono già disponibili ulteriori volontari per i cambi turno". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus