11.08.2017  17:39

Sì Toscana a Sinistra: "Dati troppo bassi per la raccolta differenziata a Pergine"

di Federica Crini
La lista di Pergine critica la percentuale bassa per la raccolta differenziata nel comune: "Nel frattempo, il costo complessivo del servizio integrato dei ciclo dei rifiuti non si è ridotto, né dal punto di vista economico, né da quello della salvaguardia dell'ambiente"


commenti

Data della notizia:  11.08.2017  17:39

La lista 'Sì Toscana A Sinistra' di Pergine critica la percentuale bassa di raccolta differenziata registrata nel territorio comunale, che "procede trionfalmente col
passo del gambero".

"Dal 2009, quando è stato raggiunto il 53,91% certificato ARRR, si è infatti regrediti sino a poco più del 47% dei dati 2015. Praticamente un disastro. Era difficile fare passi indietro così eclatanti, ma l'Amministrazione guidata dalla Neri – legittimamente ansiosa di raggiungere traguardi politici ben più ambiziosi rispetto alla "semplice" Sindaca di un comune di 3.000 anime – si è talmente impegnata da riuscirci".

"Nel frattempo, il costo complessivo del servizio integrato dei ciclo dei rifiuti – dalla raccolta al trattamento e fino allo smaltimento finale – non si è ridotto né dal punto di vista economico né da quello della salvaguardia dell'ambiente", prosegue il comunicato della lista.

"Cosa potrebbe essere accaduto di così grave, anche nel nostro Comune, da "stoppare" l'incremento della R.D.? Non sarà mica colpa della riduzione generalizzata della produzione di rifiuti dovuta alla crisi, tale che se "vogliamo" che il Polo impiantistico di Podere Rota – in particolare il selettore e la discarica – lavorino a regime, occorre che si arresti la crescita della R.D. e che arrivino a Terranuova B.ni più rifiuti indifferenziati, i cd "tal-quali", possibile? A pensar male si fa peccato ma spesso ci s'azzecca".

 

Politica

 
comments powered by Disqus