09.08.2017  14:38

Si è svegliata dal coma e non è più in pericolo di vita Sally, la beagle avvelenata

di Monica Campani
Fegato e reni sono sani, sembrano anche scongiurati problemi al sistema nervoso. Oggi ha anche mangiato un po' di omogeneizzato


Sally

commenti

Data della notizia:  09.08.2017  14:38

Non è più in coma Sally, la beagle di sei anni che giorni fa è stata avvelenata mentre si trovava nel campo privato del proprietario lungo la variante alla provinciale delle miniere, a due passi da San Cipriano. Al momento sono stati scongiurati problemi al sistema nervoso e il pericolo di vita. Reni e fegato sono sani.

Sally, salvata dal suo proprietario dall'inferno di Green Hill,  è stata avvelenata insieme a una Breton: per lei non c'è stato niente da fare. Subito è scattata la denuncia e la Asl ha inviato il materiale ritrovato a un laboratorio per scoprire di quale veleno si sia trattato.

Oggi, dunque, la beagle, ricoverata in una clinica veterinaria di Arezzo in terapia intensiva, si è svegliata dal coma e ha mangiato un po' di omogeneizzato.

La ripresa sarà forse lunga ma sembra che il peggio per lei sia passato.

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus