30.10.2020  18:33

Serristori ospedale Covid, la sindaca Mugnai: "Abbiamo chiesto garanzie affinché sia una soluzione temporanea"

di Glenda Venturini
Il commento della sindaca di Figline e Incisa all'annuncio della Asl in merito alla chiusura del Pronto soccorso e all'apertura ai pazienti Covid. "Con i sindaci del Valdarno fiorentino abbiamo chiesto rassicurazioni sul carattere temporaneo e emergenziale di questa decisione"


"Abbiamo chiesto che questa soluzione sia temporanea": così Giulia Mugnai, sindaca di Figline e Incisa, commenta l'annuncio della Asl sull'ospedale Serristori, che da questa sera diventa presidio destinato ai pazienti Covid, con chiusura del Pronto soccorso. 

"Asl e Regione - spiega la prima cittadina - ci hanno comunicato che, a causa del nuovo picco emergenziale, gli ospedali toscani sono in forte sofferenza, dunque è opportuno procedere con una riorganizzazione temporanea del Serristori che, così come la riogranizzazione di tutta la rete ospedaliera toscana, servirà a rispondere al picco emergenziale e a bloccare l’urto del difficile momento che stiamo vivendo".

"Siamo tornati, infatti, in una fase acuta dell’emergenza sanitaria che, come sapete, sta toccando anche il nostro territorio, dove si stanno registrando numeri costanti di positività al Covid19. Lo stesso sta accadendo in tutta la Asl Toscana Centro che, per questo motivo, sta riconvertendo presidi di prossimità in ospedali Covid, compreso il Serristori, dove saranno ospitati degenti positivi al coronavirus ma che necessitano di cure a bassa intensità (perchè, pur avendo comunque bisogno di cure ospedaliere, non presentano sintomi gravi)".

"Per concentrare forze e risorse in queste cure - aggiunge Mugnai - sarà necessario chiudere anche il nostro Pronto soccorso, ma solo per il periodo di emergenza. A questo proposito, pur comprendendo la gravità del momento, io e gli altri Sindaci del Valdarno fiorentino abbiamo chiesto e ottenuto rassicurazioni in merito alla durata limitata di questi provvedimenti. Sappiamo bene che il numero di ricoveri, in tutta la Toscana, è significativo ed è quindi importante fare rete e supportare le istituzioni in emergenza. È altrettanto importante però, per noi tutti, sapere che la situazione tornerà a normalizzarsi appena l’onda emergenziale sarà passata".

"Ci è stato confermato che il Pronto soccorso tornerà operativo h 24 appena la fase acuta dell'emergenza sarà terminata e, contestualmente, a Figline arriverà personale aggiuntivo, alla luce delle nuove assunzioni già in essere che (a emergenza passata) saranno ridistribuite nei presidi come il nostro, che attualmente soffrono di carenza di personale". 
 

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Le immagini che abbiamo visto recentemente di ragazzi e r...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Julian Carax
Un.Dici
Diego Armando Maradona.L’esigenza di scriverne — esercizi...